Calleri si avvicina

Calleri si avvicina

Calleri sempre più vicino, Corvino apre all’ipotesi prestito

Sembra davvero vicino Jonathan Calleri al Bologna. L’attaccante argentino sta per essere ceduto dal Boca – la conferma è arrivata direttamente dal presidente degli Xeneizes Angelici – si tratta solo di capire in quale formazione giocherà da gennaio in poi. Lo prenderà l’Inter, o direttamente o tramite un fondo di investimento, ma non lo potrà schierare fino a giugno dell’anno prossimo per via del numero di extracomunitari già tesserati. Pantaleo Corvino lo aveva seguito in estate, ma il Boca lo dichiarò incedibile. A gennaio però le cifre sono lievitate (si parla di 12 milioni) e il club rossoblù non sembra intenzionato ad investire in maniera così massiccia nel mercato di riparazione. Il giocatore piace, e se non sarà possibile acquistarlo, la società valuterà comunque l’ipotesi di un prestito nonostante le politiche del Bologna siano improntate ai giocatori di proprietà.

I giorni caldi saranno quelli post Empoli, quando – una volta arrivata la sosta natalizia – Ds e allenatore faranno il punto della situazione in vista di gennaio. Il Bologna sa che il mercato invernale è particolare, l’offerta è relativamente poca ma molto costosa, ecco perché si possono prendere in considerazione formule meno onerose. Da qui l’apertura al prestito di Calleri.

Lo stesso Corvino a margine del premio Maestrelli non ha chiuso all’ipotesi, e per uno come lui che nelle dichiarazioni pubbliche è molto ermetico il significato può essere duplice: o sta depistando tutti, oppure il Bologna vuole fortemente il giocatore ed è la candidata principe al prestito. I rapporti tra Inter e Bfc sono solidissimi, ci può stare che i rossoblù integrino un rinforzo a costo zero a gennaio e che i nerazzurri lo valutino per un eventuale approdo alla Pinetina. Un piccolo strappo alla regola rispetto alle politiche societarie in tema di mercato, ma evidentemente, dopo aver investito tanto in estate, il Bologna non ha intenzione di sobbarcarsi un esborso così ingente anche a gennaio. Probabilmente, per qualche piccolo ritocco alla rosa, è stata scelta la via più semplice: il prestito.

Ecco dunque che il rinforzo offensivo può essere Calleri, probabilmente solo per sei mesi ma utili a dare una mano al reparto avanzato al momento sguarnito di attaccanti di ruolo. Restano inoltre sullo sfondo Floccari, tocca al Bfc decidere se proporgli un biennale, e Borriello, giocatore che è ancora sul taccuino dei dirigenti rossoblù. Al momento, però, dopo le ammissioni dello stesso Corvino, le quotazioni di Jonathan Calleri salgono vertiginosamente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy