Bologna: sprinta nel primo tempo! Occhio alla Samp ad inizio ripresa

Bologna: sprinta nel primo tempo! Occhio alla Samp ad inizio ripresa

Head to head favorevole a Montella, ma il Bologna può indirizzare il match nel primo tempo e con le palle inattive

Sono 47 i precedenti tra Bologna e Sampdoria nel capoluogo emiliano. Statistiche favorevoli ai rossoblù che hanno vinto 21 incontri, pareggiati 18 e persi 8. L’ultima vittoria interna risale però a sei stagioni fa, fu un perentorio tre a zero con una splendida tripletta di Di Vaio. Ancora più datata l’ultimo successo ospite: 2-3 nella Coppa Italia 2006/2007.

Per quanto riguarda il bilancio tra gli allenatori, Donadoni ha affrontato sette volte Montella, vincendo solo nel 2014-2015 quando era alla guida del Parma; finì per uno a zero. 4 i pareggi e 2 le vittorie dell’aeroplanino.

Come contro la Lazio, una delle chiavi della gara può essere il primo tempo. Infatti, i rossoblù hanno segnato 13 reti nella prima frazione di gioco, e proprio nei primi 45 minuti la Samp appare più vulnerabile con 18 reti subite. Il discorso si ribalta nella ripresa, il Bologna naviga a quota 19 reti al passivo nel secondo tempo, in particolar modo gli uomini di Donadoni dovranno stare attenti al quarto d’ora iniziale dopo il ritorno in campo dagli spogliatoi: dal 45′ al 60′ la Samp vanta un bottino di tutto rispetto con 8 reti siglate. Occhio anche alle palle inattive, la Samp segna il 21% delle sue reti da punizione ma al tempo steso ha subito 14 reti tra colpi di testa e calci di punizione. Fanno circa il 40% del totale delle reti subite. Conoscendo la capacità del Bologna di segnare da palla inattiva (circa il 25%), anche questa può essere una chiave di volta del match.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy