Bologna, problema personalità

Bologna, problema personalità

Il mercato servirà anche per acquistare giocatori di forte personalità

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Con l’uscita di scena di Blerim Dzemaili, il Bolona ha visto acuire il problema della mancanza di personalità, aspetto che è mancato un po’ per tutta la stagione.

Per questo Donadoni ha preteso sul mercato l’arrivo di giocatori pronti e con una forte impronta caratteriale, in sintesi: l’arrivo di giocatori con spiccate doti di leadership. In questo momento sono rimasti Mirante, Torosidis, Maietta, Gastaldello e in parte Taider, ma evidentemente non basta. Anche perché uno dei due centrali potrebbe essere ceduto, Torosidis non è un titolare certo così come l’algerino. Ecco allora che l’arrivo dei sempre più vicini Gonzalez, De Maio e Poli va proprio in questa direzione. Giocatori ormai esperti, con carattere, personalità, tutti vicini ai trenta anni e di conseguenza pronti per giocare in pianta stabile titolari o a rappresentare una garanzia all’interno dello spogliatoio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy