Attacco: il punto sugli uruguaiani. Ramirez costoso, Hernandez più fattibile

Attacco: il punto sugli uruguaiani. Ramirez costoso, Hernandez più fattibile

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Mentre Pantaleo Corvino attende le decisioni di Okaka, che ha sparato altissimo come richieste contrattuali, si sonda il mercato attaccanti. Ci sono anche gli uruguaiani, quelli un po’ proposti e un po’ corteggiati. Un vecchio pallino del direttore sportivo rossoblù è Gaston Ramirez, il talento esploso a Bologna con Pioli si è perso in Inghilterra e vuole tornare. Betancourt lo ha proposto a diverse società italiane ma i costi sono ingenti. Il trequartista del Sotuhampton è stato pagato 15 milioni di euro, poi un paio di stagioni tra alti e bassi e infine il prestito all’Hull City. Riportarlo in Italia non sarà semplice, servono almeno 6 milioni di euro, una cifra che al momento il Bologna vuole spendere per Ilicic. Su di lui c’è la Lazio, Pioli lo conosce e lo vorrebbe a Roma se ce ne fosse la possibilità, Tare ci sta lavorando e l’ipotesi di uno sbarco alla corte dell’ex tecnico rossoblù non è affatto chiusa. Diverso il discorso di Abel Hernandez. In questo caso si potrebbe imbastire una trattativa concreta sulla base del prestito oneroso (circa un milione di euro) e un diritto di riscatto fissato a 7 milioni di euro. Hernandez non è la primissima scelta, ma se dovesse saltare l’operazione Okaka tornerebbe in ballo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy