Acquafresca via dopo 5 anni

Acquafresca via dopo 5 anni

L’ex Cagliari saluta e va alla Ternana, a Bologna una storia nata male e finita peggio

Da luglio 2011 a gennaio 2017, poco più di cinque anni è durata la storia tra Robert Acquafresca e il Bologna.

Dopo innumerevoli sessioni di mercato in cui il club ha cercato di cederlo, a pochi mesi dal termine del suo contratto a Bologna Acquafresca ha scelto di andarsene. Farà cinque mesi alla Ternana dopo aver rescisso il contratto con il Bologna. Acquafresca è arrivato nell’estate 2011 in prestito con diritto di riscatto, e il Bologna dopo 5 gol in 32 partite lo esercita a 2.5 milioni. L’unica parentesi lontano da Bologna è quella al Levante nell’inverno del 2013, tre gol prima di tornare. Il culmine della scellerata gestione rossoblù di quel periodo si ha in estate 2013, quando Genoa e Bologna vanno alle buste per Robert. Il grifone, come era presumibile, mette zero, il Bologna di Guaraldi 750mila euro. Poi sarà retrocessione…Nel gennaio 2014 è in piedi una trattativa per l’Udinese che lo vuole, in cambio Edenilson, ma anche in questo caso non va in porto. Ma c’è stato anche un momento in cui Acquafresca è stato fondamentale, nella semifinale di ritorno del playoff di Serie B, l’Avellino vince 2-3 al Dall’Ara, tra i rossoblù segna proprio Robert con un diagonale, un gol decisivo per il passaggio del turno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy