Mercato: tutti i nomi per l’attacco Rossoblù

Mercato: tutti i nomi per l’attacco Rossoblù

Il mercato è ormai entrato nel vivo, vediamo i possibili nomi per l’attacco Rossoblù.

L’annata 2015 del Bologna, con il suo ritorno nella massima serie italiana, sta pian piano volgendo al termine. Dopo un inizio da far letteralmente “tremare i polsi”, con l’arrivo di Donadoni le cose si sono messe su una strada meno tortuosa.
Il vero problema che queste 17 giornate hanno portato alla luce è stato la mancanza di un vice Destro o comunque di un giocatore che all’occorrenza potesse affiancarlo e aiutarlo in zona offensiva. Di conseguenza “la caccia al giocatore” è pienamente entrata nel vivo.
Anche la partita contro l’Empoli è stata un’ulteriore prova di come Matteo Mancosu non sia in grado di solcare i campi della Serie A (entrato in campo è riuscito soltanto a farsi trovare su tre palloni distinti, tre volte in fuorigioco). Il ragazzo cagliaritano comunque è in odore di partenza, possibile infatti un suo prossimo trasferimento “nella sua giusta casa” ovvero la Serie B (destinazioni papabili, Cesena o Brescia).
Senza andare poi a scomodare Robert Acquafresca che sui campi di Serie A, quest’anno, ha totalizzato 3 presenze per 110 minuti giocati.

Il Bologna è quindi in pressing stretto su Jonathan Calleri (22 anni), in uscita dal Boca Juniors.
Chi sta dietro le quinte di questa operazione di mercato, ha rivelato che di grandi ostacoli, per portarla a termine, non ce ne sono; l’Inter infatti dovrà completare l’acquisto del giocatore sul fondo Stellar Group e poi girare in prestito il ragazzo argentino al Bologna.
Come sappiamo oramai il Bologna non è più interessato a svolgere il lavoro sporco per le altre squadre (far crescere i giovani e vederseli strappare via a fine anno) e infatti in questa operazione Corvino avrebbe l’occasione di attingere non solo al prolifico vivaio nero-azzurro ma anche a qualche loro pedina già in rosa.

Vedendo quindi anche gli infortuni di Giaccherini e Rizzo ma soprattutto il fatto che Falco (1,3 milioni versati al Lecce, più 500mila euro di valorizzazione prestito per Vecsei) si sia rivelato ancora troppo acerbo per la Serie A, è giusto puntare anche su un nuovo nome per l’esterno.
Il nome è quello di Jonathan Biabiany (27 anni), obbiettivo numero uno per la fascia dopo la ormai chiusura dell’operazione Iturbe destinato al Watford.
Biabiany non solo ha le doti giuste per interpretare al meglio quel ruolo (conosciamo la sua velocità e la sua voglia di rimettersi in gioco dopo i problemi cardiaci che lo hanno tenuto fermo quasi un anno e mezzo) ma ha anche un ingaggio alla portata per le casse Rossoblù, intorno ai 600mila euro.
Le riserve su Biabiany da parte dell’Inter verranno sciolte se riusciranno ad inserire in rosa un giocatore tra Candreva o Boufal.

Se si dovessero incontrare ostacoli per queste trattative allora il Bologna potrebbe optare per un altro giocatore, Pepito Rossi (28 anni) che porterebbe anche ad un cambio di modulo il 4-3-1-2.
Il nodo che sta dietro al giocatore riguarda più che altro il contratto, infatti Rossi (e la Fiorentina ovviamente) dovrà accettare un prestito con obbligo di riscatto legato alle presenze in campo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy