Zuculini e le polemiche inutili

Zuculini e le polemiche inutili

Vero, sentiamo tantissimo la mancanza di Franco Zuculini in campo, un centrocampista moderno in grado di dare un po’ di pepe ad una mediana ultimamente piatta e anemica, e proprio nel momento di massima difficoltà non capiamo perché Lopez perseveri nel tenere in panchina l’argentino. Già la situazione non è chiara, o meglio, pone dei dubbi sui rapporti tra giocatore e mister, e di traverso si è messo anche l’agente minacciando un cambio di casacca a fine stagione. “Se le cose non cambieranno a fine anno sarò costretto a trovargli un’altra sistemazione”, ha detto Decoud. Diciamo che ora c’era bisogno di tutto fuorché questo, perché un conto e porre qualche domanda al mister sul perché uno dei migliori non gioca, un altro ravvivare il focolaio sentenziando già strategie e ultimatum in vista dell’estate. Se, come ha ammesso Decoud, non ci sono stati litigi tra il mister e il giocatore, si attenda semplicemente il momento in cui Lopez deciderà di schierarlo, perché è inevitabile succeda vista la penuria nella costruzione del gioco e nella pericolosità in zona offensiva. Se non c’è altro sotto, si tratterà di una momentanea scelta tecnica che non potrà durare a lungo.

Se invece, come sussurri da portico narrano, i rapporti non sono più così idilliaci, a maggior ragione urge gettare acqua sul fuoco e non benzina, altrimenti si rischia di incendiare una pentola che qualche sintomo di ebollizione eccessiva la sta dando. I tifosi sono insofferenti verso il rendimento della squadra, non concepiscono alcune scelte del mister e, nonostante sette risultati utili consecutivi, il clima attorno a Casteldebole si fa caldo. Inspiegabilmente diranno alcuni, forse critiche eccessive, ma è chiaro che le ultime versioni del Bologna non hanno convinto. Il tutto ingigantito da esclusioni eccellenti come appunto quella di Zuculini. Ecco perché creare una diatriba con le importanti parole dell’agente, avrebbe potuto portare al peggioramento della situazione e ad un punto di rottura definitivo. Diciamo che, attendendo con un po’ di pazienza un campione di partite più rappresentativo, Decoud avrebbe dovuto porsi su toni più pacati, pronunciando – magari senza pensarle – le classiche parole da stampa: “Rispettiamo le decisioni del mister”. Poi è ovvio che in privato, educatamente, qualche spiegazione in più a Lopez si poteva chiedere. Buttare tutto sulla gogna mediatica non fa altro che amplificare una vicenda delicata che forse ha bisogno di essere smorzata, non nel senso di cancellata dalla faccia della terra (Zuculini dovrebbe giocare) semplicemente sopportarla fino a che le nubi non si diraderanno. Un conto è chiedere, un altro sentenziare.

Anche perché se tra Zuculini e Lopez persistono problemi di rapporto, quelle parole così dure pronunciate a mezzo stampa non aiuteranno per niente a risolverli. Attenzione, nessuna critica verso chi ha prodotto quell’intervista (giornalisticamente parlando un colpo) ma solo verso il contenuto che, banale, dipende dalle parole dell’intervistato e dalle risposte ad alcune domande che si fanno tutti. Pronta però è arrivata la replica del giocatore tramite i canali ufficiali della società, una intervista “calibrata” sulla discussione che si è venuta a creare ha cercato di abbassare i toni e ricomporre la frattura.. Diciamo che un chiarimento serviva, perché anche Zuculini stesso ha capito l’esagerazione messa in atto dal suo procuratore. Franco non è contento di stare fuori e ieri ha chiesto scusa a tutti. Ne prendiamo atto. Adesso però occorre guardare avanti senza esagerare su questa vicenda che rischia di apparire più grande rispetto a quella che è realmente. Qualche problema esiste, ma non così irrisolvibile. Se poi, si vuol passare dalla polemica dell’agente a quella verso la società per aver deciso di far parlare il giocatore, bè, significa che si cerca ogni cavillo per trovare motivi di appeal e discussione. Preferisco starmene buon; un attimo di tregua attorno alla squadra non guasterà e vedrete che presto Franco tornerà in campo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy