Rosa fatta per Castelrotto, rimane il colpaccio da fine mercato

Rosa fatta per Castelrotto, rimane il colpaccio da fine mercato

Con Di Francesco, Krejci e Verdi il Bologna ha messo a disposizione di Donadoni una rosa completa per il 4-3-3, in caso di cessione di Diawara assalto alla seconda punta.

Tre acquisti prima del ritiro, era l’obiettivo che si era prefissato Bigon e il requisito chiesto da Donadoni. Missione compiuta, poi si può disquisire sul fatto che Giaccherini sia quasi certamente perso, ma il Bologna numericamente salirà in Trentino al completo. Tornando su Giak, l’Ad Fenucci è stato chiaro: “O si ripresentano le stesse condizioni dell’anno scorso oppure è impossibile per noi acquistarlo”. In sintesi, rivedere Giak con la maglia rossoblù è un sogno che sarà destinato a rimanere nel cassetto.

Il Bologna comunica di aver chiuso il grosso delle operazioni in entrata, con i tre nuovi arrivi è stato rinforzato l’attacco e con il budget a disposizione altri giocatori a titolo definitivo non arriveranno. Fenucci ha però lasciato la porta aperta alla seconda punta, meno male. Ma su chi arriverà è necessario valutare la cessione di Diawara. Senza una entrata il Bologna non ha più margine di manovra per acquistare un giocatore di livello sul mercato; si dovrebbe puntare ad una operazione a costo zero per qualche esubero. Se invece venisse ceduto il gioiellino dalla Guinea, il Bologna avrebbe le risorse per trovare un sostituto e per tentare la caccia ad una seconda punta da dieci gol.

Probabilmente dunque il Bologna per un mesetto rimarrà così, salirà a Castelrotto e a Kitzbuhel con questa rosa, tenendo aperta la porta al colpaccio di fine mercato. Dimenticarsi subito i nomi di Gabbiadini e Saponara, fuori target per il Bologna, ma una seconda punta, magari da rilanciare a grandi livelli, potrebbe comunque arrivare. Non ora, perché il budget è praticamente terminato. Il club non vuole illudere i tifosi e mantiene un profilo basso, anche se è difficile pensare ad un attacco così composto per la Serie A. Ci sono gli 8 gol di Destro e i 3 di Verdi, ma persi i 7 di Giaccherini. Krejci e Di Francesco fanno un totale di 13-14 gol, nessuno però in massima serie. O esplodono loro oppure un altro attaccante serve come il pane.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy