La tenuta di Coppola e l’infortunio di Mbakogu, due fattori decisivi per il futuro

La tenuta di Coppola e l’infortunio di Mbakogu, due fattori decisivi per il futuro

Ci sono diverse distrazioni in questo periodo per il Bologna: si è partiti con il calciomercato, l’inserimento dei nuovi acquisti, la continua discussione improntata sul “Lopez sì, Lopez no” e, per ultimo, il ritorno del calcioscommesse. La  Procura di Cremona sta chiudendo le indagini e tra gli indagati c’è anche il portiere rossoblù Nando Coppola, per fatti risalenti ai tempi di Siena quando con la maglia bianconera ottenne la promozione sotto la guida di Antonio Conte; anch’esso indagato. Ci sarebbero anche cinque partite rossoblù sotto la lente di ingrandimento, in una vicenda che da anni promette fuoco e fiamme salvo poi colpire i pesci piccoli a dispetto dei grandi. Vedremo cosa accadrà in questa nuova tornata. Quello che più mi preme analizzare è però se questa nuova oscura faccenda possa in qualche modo distrarre la truppa rossoblù e nella fattispecie Nando Coppola. Innanzitutto partiamo dalle tempistiche, in linea di massima le difese hanno cinquanta giorni di tempo per presentare le memorie difensive e da lì partiranno eventualmente i rinvii a giudizio. In sintesi, davanti potrebbe esserci un periodo di quiete. Ora, Nando Coppola è un portiere tutto d’un pezzo, psicologicamente molto forte e con una personalità decisamente spiccata; la stessa che gli ha permesso di scalzare Stojanovic dal ruolo di titolare. Non penso ne risenta, anche se può succedere che il pensiero vada a sfiorare questa vicenda durante un allenamento o una partita, instillare qualche distrazione qua e là, un fastidio di fondo per essere finiti al centro di una indagine non troppo simpatica. Il suo avvocato (il padre di Filippo Fusco) ieri ha dispensato tranquillità, in fin dei conti Coppola, per quelle partite del 2011, è già stato sanzionato dalla giustizia sportiva con sei mesi di squalifica e ulteriori grossi problemi non dovrebbero essercene. Al di là di questo, penso che Coppola non risentirà più di tanto del contraccolpo dall’alto della sua esperienza e del magico momento che sta vivendo, psicologicamente è forte e il Bologna va a gonfie vele e non ci sono particolari motivi per capitolare. Discorso diverso se tutto stesse andando male, con le preoccupazioni che a forza di sommarsi diventerebbero insostenibili.

Passando invece ai match sotto la lente di ingrandimento, è chiaro che alla visione qualcosa di poco chiaro può esserci. Mi spiego. La papera di Sorrentino che consentì a Gabbiadini di insaccare un gol pesante in chiave salvezza, può essere vista come una pacchiana maniera di aggiustare un risultato, oppure uno zero a zero casalingo con il Parma può creare il dubbio che si tratti di un biscotto in stile “non facciamoci male” per non parlare di quel obbrobrio di match che è stato il famosissimo Bologna-Bari 0-4. Risulta difficile però trovare le prove di una combine, nel senso che o si hanno intercettazioni telefoniche tra i protagonisti, oppure basare un’accusa solo sulla testimonianza di alcuni indagati può apparire labile. Servono elementi a suffragio della testimonianza, altrimenti tutti potrebbero millantare di essere stati a letto con Belen Rodriguez.

Passiamo invece al Carpi e all’infortunio di Jerry Mbakogu. Nessuna distorsione, solo una forte contusione che lo terrà fuori almeno dieci giorni. Diciamo che due o tre partite potrebbe saltarle e forse capiremo la vera tenuta dei biancorossi, un gioco basato sul contropiede e il lancio lungo per le leve dell’attaccante di colore pone il Carpi su una dimensione monocorde e se la base di quella costruzione non c’è, alcuni equilibri potrebbero venire meno. Passata la burrasca Concas e attutito il grave infortunio di Suagher, ora gli uomini di Castori affronteranno la prova del nove più complicata; esattamente in coincidenza con la parte di calendario più facile per il Bologna. La sensazione, tra Coppola e Mbakogu, è che il prossimo mese possa essere davvero decisivo. Per i rossoblù, sfruttando una piccola-grande sfortuna altrui, la chance concreta di recuperare terreno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy