Equilibrio, senza disfare tutto, altrimenti la A sarà a rischio…

Equilibrio, senza disfare tutto, altrimenti la A sarà a rischio…

Continuo a non capire l’ostilità di alcuni verso gli acquisti di Corvino, così come non tollero che si disfi totalmente quanto di buono fatto fino a qui. Da una parte c’è già chi bolla come inutili i nuovi arrivi, senza menzionare il fatto che due non giocano (Mbaye, messo dentro nel marasma contro il Pescara, e Da Costa), mentre gli altri hanno messo assieme una manciata di minuti in un Bologna che non gira come qualche mese fa. Inserire tre neo arrivati in un Bfc che gioca e convince, è decisamente più facile rispetto a quello odierno sulle gambe, statico e forse anche stitico. Ecco, Gastaldello, ad esempio, è un brocco se andiamo a leggere e ascoltare qualche opinione sparsa per il mondo felsineo, Mancosu e Sansone due attaccanti qualsiasi, quasi da far riemergere ancora una volta il nome di Robert Acquafresca, giocatore per tutti panchinabile ma utilissimo da tirare in ballo quando non gioca. Alla prossima ci verrà detto che occorre assolutamente rispolverare anche Pazienza e Troianiello. Avanti pure. La tendenza che c’è in città atta ad ingigantire quello che fa comodo ingigantire e mitigare tutto ciò fa comodo mitigare, non mi piace. Perché non fa il bene del Bologna dividere la squadra tra “fuschiani” e “corviniani” così come non aiuta navigare sempre e comunque in direzione ostinata e contraria. Sia chiaro, è bellissimo distinguersi dalla massa e non seguire i codazzi che spesso ci vengono propinati, a patto che lo si faccia per un motivo incontrovertibile e non per partito preso perché si mal sopporta il tifoso preso dall’entusiasmo e che prova a farsi coinvolgere in un progetto di rilancio da tanti invocato. E’ così brutto cavalcare l’onda? Secondo me no.

 

Ora, il nuovo direttore sportivo è Pantaleo Corvino, unanimemente riconosciuto come uno dei migliori nel suo campo. Sono arrivati sei acquisti dalla Serie A, secondo me utilissimi nel migliorare il livello complessivo della rosa che in passato ha costretto Lopez a schierare giovani di emergenza (Scalini a Latina), inventare soluzioni in mediana (Casarini regista contro il Frosinone) e perfino, appunto, rilanciare Acquafresca. Senza dimenticare l’utilizzo di Abero, Troianiello e Bentancourt. Se nel girone di ritorno, invece di far salire i sopra citati, si può attingere ad un bacino calcistico di portata maggiore, mi pare un merito del nuovo direttore sportivo che ha il brutto vizio (nel suo lavoro un pregio) di non lasciarsi sfuggire nulla in conferenza stampa. Esattamente come fanno tanti altri perché fa parte del mestiere di direttore sportivo. Insomma, se preferite Garics a Mbaye, Pazienza a Krsticic o Acquafresca a Mancosu o Sansone, evidentemente non mi trovate d’accordo. Gusti calcistici, sia chiaro.

 

Ecco dunque perché occorre mantenere un certo equilibrio nei giudizi e nelle opinioni, perché non si tratta di demolire quanto fatto da Fusco e nemmeno quanto implementato da Corvino, semplicemente capire i motivi di questa involuzione che ha portato il Bfc a fare tremendamente fatica nella costruzione di gioco e a rendersi pericoloso in fase offensiva. Inoltre, una manovra impastata non fornisce nemmeno sollievo alla retroguardia che spesso viene esposta alle ripartenze altrui costringendo i centrali ad affrontare pericolosi uno contro uno. Detto questo, non è giusto dimenticare il lavoro fatto da Lopez in estate così come considerare Corvino un pensionato, penso invece occorra guardare al Bologna come un blocco unico ed unito, una entità concentrata nel raggiungimento dell’obiettivo anche se sta incontrando qualche difficoltà nel tragitto. Non condivido alcune scelte di Lopez ma sono sicuro si tratti (al di là della vicenda Zuculini, da accertare) di un momento di appannamento come a tutti capita all’interno di una lunga stagione. Se partiamo con le guerre intestine metteremo in difficoltà la squadra, questo è il momento di guardare verso un solo ed unico traguardo: la Serie A. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy