E’ Saputo la chiave di tutto

E’ Saputo la chiave di tutto

Il chairman porta fortuna, le prove dicono questo. E sabato massima attenzione al Toro

Immagini Sky: Saputo e Di Vaio a bordo campo parlano tra loro, Maietta sta per rientrare negli spogliatoi dopo il riscaldamento, il chairman lo ferma per una parola di incoraggiamento e il difensore sembra quasi dirgli ‘tranquillo pres, ci siamo e faremo un grande partita’.

Ecco perché la presenza di un presidente è importante, non si tratta solo di prendere decisioni relative alla gestione societaria ma anche mandare chiari segnali alla squadra. ‘Il presidente c’è, è con voi’, una sorta di carica presidenziale dopo un momento di flessione, la sveglia che suona dopo i primi sonni primaverili. Non è forse un caso che la reazione rossoblù sia arrivata con Saputo in tribuna e dopo il videomessaggio dal Canada, perché una squadra ritrovatasi priva di punti di riferimento tecnici e smarrita nella sua identità forse sentiva la necessità di aggrapparsi a qualcosa: e molto spesso è chi ti paga lo stipendio. Si potrà dunque porre fine definitivamente soprattutto alla leggenda metropolitana del ‘Saputo che porta sfiga’, semplicemente perché non è vero. Nella finale playoff lui c’era e le traverse ci salvarono, l’altra sera era all’Olimpico e Salah ha colpito tre legni. Più porta fortuna di così…Se mai ce ne fosse bisogno, è Saputo la cura di tutti i mali del Bologna: ha salvato il club dal fallimento, ha dato nuova linfa ad una società in crisi, ha investito capitali per ottenere la promozione e poi la salvezza, mentre ora ha aiutato la squadra ad uscire dalla crisi che l’aveva colpita dopo tre ko di fila.

Certo, non è finita qui, la stagione dovrà essere terminata nel migliore dei modi, alcune questioni andranno risolte senza troppo clamore e guai a dimenticare la programmazione relativa al prossimo campionato, la lista delle cose da fare è lunga ma il dato incontrovertibile è che il chairman quando dice una cosa la fa. Può essere giusta o sbagliata, dipende dai gusti, ma il semplice fatto di avere un presidente che dà più importanza ai fatti rispetto alle parole è sinonimo di credibilità. La stessa che ha sempre cercato Donadoni e che forse ora ha trovato. E’ Saputo la chiave di ogni cosa, partendo dal nuovo direttore sportivo, passando ai conti, allo stadio e agli investimenti, sarà il chairman a pensarci mentre la squadra potrà pensare solo al campo. E sabato c’è una partita importantissima, da vincere per non ripiombare di nuovo nella melma della flessione fisiologica. Il Bologna a Roma ha pareggiato ma non è stato perfetto, ci ha messo attributi e atteggiamento, e se non si vorrà ritornare nel gorgo delle critiche servirà una prestazione di livello contro il Toro. Ma con Saputo in tribuna, ne siamo certi, gli stimoli non mancheranno. Sempre sia lodato Joey.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy