Diawara si avvicina alla Roma, il Bfc può provare per Paredes: ma sul 18enne il club è chiamato ad una scelta precisa in tempi rapidi

Diawara si avvicina alla Roma, il Bfc può provare per Paredes: ma sul 18enne il club è chiamato ad una scelta precisa in tempi rapidi

Stallo tra Bologna e Valencia per Diawara, gli spagnoli non soddisfano le richieste rossoblù. Riprende quota la pista romana, e il Bologna può arrivare ad un sostituto.

Il mercato del Bologna, per ammissione dello stesso amministratore delegato Claudio Fenucci, passa da due strade: la cessione di Diawara, improntata per aumentare iil budget, oppure con l’arrivo di acquisti mirati all’interno delle risorse messe a disposizione dalla proprietà. Sicuramente, la scelta dovrà essere fatta in tempi brevi, perché l’intenzione del direttore sportivo Riccardo Bigon è regalare un paio di pedine al mister per l’inizio del ritiro di Castelrotto. In quel modo non saranno presenti più giornalisti che calciatori, Delio Rossi docet.

Vediamo dunque come si presenta la situazione attorno a Diawara a metà giugno. Due importanti manifestazioni di interesse dalla Spagna, il Siviglia campione dell’Europa League e, soprattutto, il Valencia che ha imbastito una semi-trattativa con il Bologna. Siamo in una fase parziale perché l’offerta giusta per le richieste del Bologna non è arrivata. Nonostante lo sbarco del Ds valenciano in Italia, la trattativa non è arrivata alla svolta. Da questo presupposto si riaprono in maniera importante le porte per la Roma di Sabatini, che da tempo ha messo nel mirino Amadou. Sono operazioni complicate, perché la richiesta del Bologna è alta e tutti in questa fase di mercato cercano lo sconto. Anche la Roma. Ma dalla cessione di Pjanic possono arrivare le risorse necessarie per l’operazione con il Bologna, se Sabatini vorrà realmente prendere Diawara non dovrà fare altro che presentare un’offerta da 15 milioni al Bologna.

C’è un altro aspetto che può favorire la pista romana. Pare infatti che Spalletti non sia così totalmente convinto di affidare le chiavi del centrocampo a Paredes, reduce da un’ottima stagione in prestito all’Empoli. Se così fosse il giocatore potrebbe essere libero di trovare una sistemazione, e visti i rapporti tra Fenucci e Sabatini il Bologna avrebbe la possibilità di trovare immediatamente un sostituto di Amadou. Certo, dipende anche dalla valutazione che darà la Roma a Paredes, ma sfruttando i buoni rapporti tra la dirigenza una piccola sinergia potrebbe nascere. In fin dei conti, sostituire Diawara con Paredes potrebbe essere la soluzione più utile e funzionale. Forse è fantamercato, forse no: l’importante è che prima del ritiro il Bologna decida le proprie strategie. Con o senza Diawara le cose cambiano in maniera profonda.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy