Davvero cambiare interpreti potrebbe rivitalizzare il Bologna?

Davvero cambiare interpreti potrebbe rivitalizzare il Bologna?

La certezza che un ricambio di uomini ed energie possa rigenerare il Bologna non c’è, e il vero enigma ora è sostituire l’infortunato Mattia Destro

Servono forze fresche, nuove energie al posto di quelle che fino adesso hanno portato il Bologna al nono posto. Riecheggia questo pensiero sotto i portici. C’è stanchezza, probabile, ma il Bologna non è il Bayern. Si parla di alternative ma quali potrebbero davvero fare la differenza? Crisetig per Diawara? Pulgar per Taider? Constant per Masina? Chi ha la certezza che il Bologna potrebbe fare molto meglio di quanto fa ora con cambi di questo tipo? Nessuno. Inoltre, Donadoni ha costruito una difesa che per 5 partite non ha preso gol, perché mai cambiarla? Già, sabato sera ha tolto Mbaye e messo Zuniga beccandosi critiche per aver tolto un saltatore. Si consiglia di trovare una formazione e puntare su quella per fornire punti di riferimento ma se non si ruotano gli uomini non va mica bene. Si cambia come Mancini per avere una rotazione di forze fresche ‘ma così non si trova una identità’. Difficile fare l’allenatore….

Donadoni non ha un ventaglio di scelta così concreto, si potrebbe inserire Brighi al posto di una mezzala, Brienza per dare qualità, ma la certezza che i cambiamenti riprodurrebbero il Bologna scintillante di prima non c’è. Crisetig con l’Empoli non brillò ad esempio, Pulgar con il Chievo idem, giusto per citare i probabili sostituti di Diawara, ora bersaglio grosso per via del suo rendimento in calando. In Italia è vietato ai 18enni avere cali, appena smetti di fare il fenomeno e giocare partite da sette sei da togliere. Il processo di crescita andrebbe interrotto quando i 5.5 arrivano, invece si potrebbe pensare che abituare il ragazzo alla stanchezza, alle partite opache, alle difficoltà, può essere utilissimo per la sua carriera e per il futuro del Bologna. Questa è la città in cui una risalita incredibile viene messa a repentaglio da una sconfitta a San Siro, la città in cui non si tollera nulla che non sia una vittoria o un pareggio con la Juve. La città dei professori che tutto sanno, o che aspettano un mezzo passo falso per riaprire il fuoco incrociato.

E allora, è ovvio come Donadoni dovrebbe tentare qualche soluzione diversa, pescare dal mazzo l’ennesima rinascita come fu per Mbaye, Rossettini, Giaccherini e Maietta (i candidati potrebbero essere Crisetig o Pulgar) ma lo è altrettanto il fatto che un Bologna costruito per salvarsi non può trasformarsi di colpo in squadra da Europa. La metamorfosi può avvenire nelle prossime stagioni con altri acquisti di livello, oggi no. E comunque sia risulta difficile sostituirsi – da fuori – a chi tutti giorni allena e vede il lavoro di questi ragazzi. C’è poi il mercato di gennaio, volutamente al ribasso perché consapevoli che l’ossatura creata in estate avrebbe raggiunto la salvezza. Sarebbe stato un controsenso investire tanto a gennaio non potendo arrivare in Europa e avendo la salvezza in tasca: meglio risparmiare per l’estate. Ad ogni modo, se può valere qualcosa, piuttosto che utilizzare elementi fuori ritmo e lontano dal campo da diverso tempo, potrebbe essere più apprezzabile utilizzare chi ha assaggiato il rettangolo verde nel recente periodo. Qui nessuno è allenatore, ma una soluzione interessante può essere quella di utilizzare Constant mezzala (corsa e piede sinistro di buon livello in mediana) oppure Brienza a dettare gioco. E’ però un controsenso invocare da tutti i lati Ciccio, arrivato tra l’indifferenza generale in estate, e con il bollino di retrocesso, ma ora salvatore della patria. Non eravamo tutti d’accordo – a luglio – di utilizzarlo come elemento dalla panchina? Donadoni lo sta facendo, magari servirebbe solo inserirlo un po’ prima. Di controprove, comunque, non ce sono. Domenica si va a Bergamo, schierare tanti giocatori dalla panchina solo per inserire forze fresche si può scontrare con l’approccio mentale alla partita. Dall’altra parte ci saranno undici giocatori affamati, inserire elementi fuori ritmo potrebbe addirittura peggiorare la situazione. Un paio di cambiamenti non di più, ma la vera preoccupazione è sostituire Destro…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy