Con o senza Diawara cambia il mercato del Bologna

Con o senza Diawara cambia il mercato del Bologna

Dalla cessione o no del talento guineano dipenderà il tenore del mercato del Bologna.

Di Vaio ha affermato che non c’è la necessità di cedere Amadou Diawara, altri sostengono che prima o poi il guineano sarà ceduto. Potrebbero avere ragione entrambe le tesi. Spieghiamoci. L’epoca guaraldiana è finita, il Bologna è in sicurezza e non deve di certo cedere per sopravvivere. Il cibo essenziale con cui nutrire il proprio corpo per il Bologna non deriva da una cessione o dalla spasmodica ricerca di fare cassa, ma di certo riempire la dispenza aiuta a non rimanere con le mani vuote in futuro. In linea di massima, quindi, Di Vaio ha detto la verità: non crolla la casa Bologna se non si cede Diawara.

Ma allora perché il Bologna ha deciso di ascoltare le proposte giunte dal mercato per il 18enne scoperto da Corvino? Risposta semplice: il budget di mercato è limitato e se si vorranno fare acquisti di un certo peso bisognerà trovare le risorse da altre parti che non siano le sole tasche del proprietario. Il vero quesito che dovremmo porci, in realtà, è il seguente: senza la cessione di Diawara il Bologna ha la forza economica per un colpo di livello in attacco e migliorare gli altri reparti della rosa? Non una situazione da sottovalutare perché in avanti serve l’arrivo di una punta da almeno 10 reti, e i giocatori con questa fondamentale caratteristica costano parecchio. Per questo motivo, credo che se arriverà l’offerta giusta per Diawara (15 milioni) il Bologna l’accetterà. Un altro aspetto è relativo alle tempistiche, se l’offerta giusta dovesse arrivare ad agosto il Bologna, con poco tempo per sostituire il cinno, cosa farà?

In sintesi, la sensazione è che il Bologna abbia due liste di mercato pronte: una con nomi meno altisonanti e dal costo minore nel caso si usasse il budget privo di plusvalenza, la seconda con obiettivi più di rango se entrassero nelle casse i famosi 15 milioni di euro. La speranza di tutti è che il Bologna sia in grado di mettere un paio di puntelli di peso a questa rosa trattenendo Diawara. Se arrivassero un esterno d’attacco, una punta e un mediano senza cessioni sarebbe il mondo perfetto. Ma i sogni, a volte, si scontrano ancora con la dura realtà.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy