Almeno non facciamoci saccheggiare la primavera

Almeno non facciamoci saccheggiare la primavera

Manuel Minguzzi speaker di Alma Radio (www.almaradio.it)

Ieri mi sono piacevolmente, e alla fine esultando con soddisfazione e orgoglio, guardato la primavera stendere i pari categoria del Milan. Una bella manita direbbero a Barcellona. E’ buffo come una delle dirigenze meno amate (e ben lontana dalla sufficienza) della storia del Bologna abbia tra le mani una delle primavere più futuribili. A me personalmente mi hanno impressionato quattro/cinque giocatori su tutti. Non voglio partire dai più quotati e citati in città ma da quello che io seguo da tempo e per cui ho una adorazione (calcistica) con pochi eguali. Cioè Palomeque. Esterno destro di sicuro talento, proprio nel ruolo dove da tempo siamo carenti, che sa abbinare corsa e buon piede e soprattutto sembra agire molto bene nel 3-5-2 schierato ieri da mister Baldini. Non solo Palomeque. Nel reparto arretrato Maini sembra avere ottime doti difensive e soprattutto dimostra di non essere solo il classico difensore rude e tecnicamente poco dotato, avere un piede buono è sempre utile quando si tratta di far partire l’azione dalla difesa, mentre a centrocampo spicca Montorsi che pare incarnare il mediano di quantità e qualità allo stesso tempo. In attacco abbiamo davvero del talento puro con Capello e Veratti. Il numero dieci sa fare un po’ tutto: progressioni palla al piede, rifinitore, fantasista e, dote non da poco, goal. Veratti invece ha le caratteristiche classiche del bomber puro, giocatore di stazza che sa calciare in porta, sa colpire di testa, proteggere il pallone. Insomma, a Bologna era da tempo che non si vedeva una primavera di questo livello e sarebbe un delitto non puntarci. Siccome con i giovani il Bologna si è quasi sempre fatto scippare, stavolta invito Guaraldi (che non so se mai leggerà) a non rovinare tutto quello che di buono si è costruito con questi “cinni”. Qui c’è praticamente mezza squadra del futuro fatta, è l’ennesima dimostrazione che se si lavora bene col settore giovanile puoi garantirti un futuro tranquillo dal punto di vista tecnico senza doverti inginocchiare al cospetto delle altre squadre per poter prendere un giocatore nelle sessioni di calciomercato. Cari soci, vi avviso per tempo: qualche squadra avrà già addocchiato i nostri gioiellini, tenetevi pronti all’assalto della diligenza. Teniamoli qui. Spero vivamente che questa società non compia lo scempio di cedere per due soldi questi giovani dal futuro radioso, sarebbe l’ulteriore mattone tirato giù dal nostro presidente costruttore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy