Rossi e Iachini, il 18 si giocano la panchina

Rossi e Iachini, il 18 si giocano la panchina

Sappiamo come Zamparini non rappresenti certo una fonte di tranquillità per gli allenatori alle sue dipendenze, infatti il patron rosanero ha confermato Iachini ma lanciando messaggi che non faranno certo star tranquillo il tecnico del Palermo. Blindato Iachini, come Rossi, anche in caso di sconfitta. In realtà, le due squadre sono reduci da una serie cocente di sconfitte, quattro in fila per il Palermo, sei su sette partite per il Bologna. Impensabile, in teoria, credere alle parole espresse a mezzo stampa dalle rispettive proprietà, di sicuro sulla sponda rosanero si sta già sondando il mercato in cerca di sostituti. Uno tra questi è Francesco Guidolin. E’ lecito pensare che in caso di sconfitta Iachini salti. Rossi invece? La situazione attorno al tecnico riminese è più fluida, magari un pareggio potrebbe salvargli la vita, una sconfitta forse no. Si narra che in società abbiano concesso altre quattro partite a Rossi, ma non è errato pensare che in caso di ulteriore sconfitta dopo la sosta la permanenza dell’allenatore sia a forte rischio. Il Bologna è già ultimo, non può sprofondare ulteriormente. Ecco dunque che la sfida del Dall’Ara non è solo uno scontro diretto in chiave salvezza, ma anche partita che sancirà, o meno, la permanenza dei tecnici sulle rispettive panchine. Vietato perdere, per tutti e due.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy