Mirante ritrova la Juve e il maestro Buffon

Mirante ritrova la Juve e il maestro Buffon

Giaccherini, Brighi e Mirante sono i tre giocatori rossoblù con un passato in bianconero. Di questi soltanto il portiere partirà titolare nella sfida dello Juventus Stadium, Brighi probabilmente si accomoderà in panchina mentre Giaccherini sarà in tribuna causa infortunio.
La storia con la Juve inizia prestissimo per Mirante, che arriva in bianconero nel gennaio del 2000 venendo aggregato alla squadra primavera. Nella stagione 2003-04 passa in prima squadra senza tuttavia scendere in campo, e a fine campionato viene mandato in prestito per due anni prima a Crotone e poi a Siena. Rientra alla Juventus nella stagione della serie B 2006-07 e qui finalmente riesce ad esordire in maglia bianconera contro l’Albinoleffe a seguito dell’espulsione di Buffon, per poi concludere la stagione con 7 presenze. Questa sarà l’ultima stagione alla Juve per quello che da molti era stato considerato l’erede di Buffon, ma l’eterna giovinezza del numero 1 della Juve non gli ha consentito di ritagliarsi il suo spazio in maglia bianconera. Mirante passa così prima alla Sampdoria per due anni, poi al Parma con il quale gioca ben sei stagioni, e infine in estate proprio al Bologna, alla ricerca di un portiere di esperienza. L’inizio di stagione in maglia rossoblù non è stato dei migliori per Mirante che è stato protagonista in negativo dell’eliminazione dalla Coppa Italia. Tuttavia, nonostante le 9 reti subite in campionato, ha saputo riprendersi dimostrandosi sempre uno dei migliori in campo e mantenendo la porta inviolata nella partita casalinga contro il Frosinone. Come riporta Stadio, domenica il numero 83 ritrova quindi il suo maestro Buffon e la Juventus, un periodo quello trascorso in bianconero che il portiere ricorda positivamente: “E’ stata una scuola unica e irripetibile”. Gli ultimi trascorsi allo Juventus Stadium non sorridono particolarmente al portiere, infatti è ancora fresco il ricordo delle sette reti incassate lo scorso anno con la maglia del Parma, che sicuramente il numero 83 vorrà riscattare proprio domenica sera.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy