Nervo: “A Pescara con massima attenzione”

Nervo: “A Pescara con massima attenzione”

Bandiera rossoblù di metà anni novanta e inizio anni duemila, Carlo Nervo ha assistito martedì scorso al Dall’Ara alla semifinale di ritorno tra Avellino e Bologna, perché lui il rossoblù ce l’ha sempre nel cuore. Stasera si riparte con la finale all’Adriatico di Pescara, una sfida delicata per il Bologna che gioca al cospetto di una squadra galvanizzata dall’entusiasmo. Per Nervo sarà importante rimanere in corsa e giocarsi tutto al ritorno. “La finale non è scontata – ha ammesso l’ex rossoblù a TMW – il Pescara ci arriva con entusiasmo e il Bologna con un pizzico di fortuna. I rossoblù dovranno limitare i danni per potersi giocare tutto al ritorno davanti al pubblico amico dove spero si possa festeggiare la promozione. In questi casi, però, è assolutamente vietato fare calcoli”. Per Nervo anche il reparto offensivo del Bologna può fare la differenza: “Acquafresca e Cacia possono incidere dopo essersi sbloccati in semifinale, sono entrambi giocatori di enorme esperienza e che hanno già giocato gare così importanti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy