Mudingayi: «Lazio e Bologna squadre della mia vita. Destro è un ottimo giocatore»

Mudingayi: «Lazio e Bologna squadre della mia vita. Destro è un ottimo giocatore»

Tra i tanti doppi ex della partita di sabato tra Lazio e Bologna c’è anche lui, Gaby Mudingayi, centrocampista roccioso che ha scritto le pagine più importanti della propria carriera proprio con le maglie dei biancocelesti e dei rossoblù. «Sono le squadre della mia vita – ha dichiarato Mudingayi al Corriere di Bologna. Le suqadre che più ho amato e le piazze da cui mi sono sentito più amato con gli allenatori che mi hanno dato di più».

Eh Già. Oltre a essere doppio ex, Mudi ha anche avuto come allenatori sia Rossi che Pioli, a panchine invertite rispetto a quelle occupate adesso dai due tecnici. Su Rossi: «Mi ha allenato per tre anni e insegnato tantissimo. Mi svezzò, mi spiegò tutto. Lavora molto, è un perfezionista. Ha solo bisogno di un po’ di tempo per trovare l’assetto giusto». Su Pioli: «Arrivò a Bologna in un momento difficile, poi fece molto bene. Abbiamo un bel rapporto».

Continua a seguire il Bologna, Gaby, e il suo è un punto di vista decisamente più positivo rispetto alla media, innanzitutto perché a breve arriverà un giocatore importante come Destro: «Destro è un ottimo giocatore e Bologna è una piazza speciale per gli attaccanti, li rilancia quasi tutti. Destro può aggiungere davvero tanto alla squadra, penso che Brienza e Crisetig possano fargli arrivare i palloni di cui ha bisogno». Cosa servirà per la salvezza? «Una squadra molto cattiva, che non molla e che faccia tanti punti in casa».

Ci tornerebbe Mudingayi al Bologna? «Ho tanti bei ricordi e a 33 anni non sono certo un giocatore finito. Ho ancora voglia di fare il lavoro sporco, di rubar palloni per il Bologna».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy