Marronaro e Bucchi: “Magico salire in A col Bologna”

Marronaro e Bucchi: “Magico salire in A col Bologna”

Il Resto del Carlino questa mattina ha proposto una serie di interviste a grandi bomber del passato rossoblù, soprattutto quelli che hanno affrontato la B con il Bologna. Due di questi, Marronaro e Bucchi, sono riusciti ad ottenere la promozione: “Salire in A con il Bologna è qualcosa di speciale – ammette Marronaro – se fai bene qui ti portano sul piedistallo per sempre. La squadra era già competitiva e a gennaio è stata rinforzata. Non si può mettere tutto in discussione perché nelle ultime partite l’attacco fa fatica”. Gli fa eco Bucchi: “Ai miei tempi c’era tanta concorrenza, è normale che ci voglia tempo per i nuovi innesti. Non penso che Sansone abbia sottovalutato la B o Mancosu sia meno forte di quanto si pensasse, dobbiamo tenere conto che gli avversari del Bologna chiudono gli spazi mentre magari nelle squadre in cui giocavano prima questo non succedeva. Date un po’ di tempo a loro e al mister”. Per entrambi un commento su Daniele Cacia: “L’attacco ha un po’ le polveri bagnate – ha detto Marronaro – bisogna avere un po’ di pazienza anche perché nemmeno io ho segnato subito, sono andato in crescendo”. I consigli di Bucchi all’ex Verona: “Mettersi a disposizione come feci io a Napoli, capire che si può essere utili anche segnando qualche gol in meno. Era abituato a giocare da solo in attacco e si vede che qualche movimento gli viene meno naturale”. Chiude Marronaro con una battuta sulla società: “Conterà tanto, ho come l’impressione che la coppia Tacopina-Saputo sia meglio di quella Brizzi-Recchia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy