Vincere senza goleador

Vincere senza goleador

Il Bologna non ha statisticamente il bomber da venti gol, ma la squadra produce calcio e vince (e a Bergamo potrebbe toccare a Falcinelli)

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

STRISCIA POSITIVA

Ci abbiamo preso gusto a vincere e ora non vorremmo smettere più, ma è chiaro: il Bologna difficilmente le vincerà tutte da qui alla fine (statisticamente è complicato). Resta però l’accelerata impressa da Mihajlovic, 13 punti in 8 partite, settimi in questa porzione di campionato e di gran lunga migliori rispetto alle nostre competitors: infatti il Bologna si è cavato dal terzultimo posto e tutti ora guardano alla salvezza con maggiore serenità e speranza. Mettiamoci poi il dato psicologico di una squadra che si prende il bottino pieno al 96′ dopo un pareggio subito al 91′: se si pensa a un tifoso dell’Empoli che potrebbe aver esultato salvo poi demoralizzarsi all’inzuccata di Destro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy