Verdi è il futuro del Bologna

Verdi è il futuro del Bologna

Parole al miele dell’attaccante dal ritiro di Coverciano, il Bologna vuole trattenerlo

Simone Verdi che parla di Bologna dal ritiro della nazionale, cosa si può chiedere di più? Nulla, solo l’esigenza per il club di trattenerlo a fine stagione.

“Ho quattro anni di contratto con il Bologna e voglio onorarli fino in fondo, se la società ha il mio stesso desiderio sarò felice di restare”, parole pronunciate in conferenza stampa dal numero nove rossoblù in diretta nazionale, una dimostrazione di affetto verso una squadra che ha deciso di credere in lui fino in fondo, senza indugi. Verdi era destinato all’Empoli, poi il Bologna si inserì con decisione e lo prese. facendo le fortune di tutti. Verdi, che in rossoblù è letteralmente esploso nonostante un infortunio di tre mesi, ha dimostrato di avere un talento fuori dal comune, sia per la capacità di segnare quanto per la sorprendente qualità di calciare con entrambi i piedi senza distinzione. Ma si sa, la riapertura del mercato in estate mette agitazione al tifo che ha paura di veder partire un altro gioiello per via della solita plusvalenza, ma sgombrando il campo da equivoci è lecito sostenere come il Bologna non abbia nessuna intenzione di privarsi di Verdi, ben consapevole che è da giocatori come lui che si costruisce la rinascita tecnica di una società e che il contraccolpo mediatico che subirebbe il progetto di Saputo dopo una cessione del genere sarebbe difficilmente arginabile. Per questi motivi una cosa è chiara: il Bologna farà di tutto per trattenerlo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy