Vacanze romaniste

Vacanze romaniste

Un discreto Bologna prende altri tre gol da una big, non è annata ma almeno la squadra qualcosa ha fatto vedere

Tre a zero probabilmente bugiardo, ma la sensazione è che la Roma sia andata via con un filo di gas. Discreto il Bologna, buon avvio con due nitide palle gol, buon inizio di ripresa con altre due chance per riaprire i conti, ma poi i soliti golletti presi, nella fattispecie tre, al cospetto della qualità delle big.

BOLOGNA-ROMA: LE PAGELLE

Non è stata una grandissima Roma, il clima – visto il caldo – a tratti è stato ‘vacanziero’, nel senso che la solita ferocia giallorossa non si è palesata, un po’ per l’eliminazione in coppa, un po’ per la desuetudine a giocare alle 15 (con queste temperature) e un po’ anche per l’atteggiamento messo in mostra dai rossoblù. Se il Bologna fosse sempre stato questo magari un colpetto contro una big l’avrebbe portato a casa, nella fattispecie Inter, Milan e Fiorentina, partite perse di misura in cui si poteva e doveva fare di più. Non è proprio annata.

BOLOGNA-ROMA: LE PAROLE DI DONADONI

Ora restano sette partite in cui da chiedere c’è poco, se non pretendere l’atteggiamento corretto e provare a vincere qualche match in più, consapevoli che il clima di delusione attorno alla squadra non svanirà. Difficile anche chiedere a Donadoni di utilizzare chi ha giocato meno per verificare le possibilità in ottica prossima stagione, perché sembra che il mister abbia già a grandi linee deciso da chi e dove ripartire. E’ un clima da vacanze anticipate, ma già alla prossima si va a Palermo e sarebbe bene emettere un vagito, perché in tema Pasquale e di resurrezioni occorre evitare quella rosanero, giusto per non essere derisi ulteriormente. Si pensa già al prossimo campionato, sperando che questo finisca in fretta e l’estate si palesi con la vagonata di nuovi acquisti, ma esattamente come si va dicendo su questi schermi da mesi non ci saranno rivoluzioni tecniche e di obiettivi. Saputo sta investendo sulle strutture e quanto messo a disposizione per la squadra è considerato sufficiente per gli obiettivi di classifica del club, per il resto Bigon ha ammesso che comunque qualcosa si farà. Normale amministrazione, anche se all’orizzonte c’è la sostituzione di Dzemaili e l’arrivo di almeno altri due o tre puntelli di valore, sia per tappare qualche lacuna ma soprattutto per calmare la critica. Già molto attiva e non soddisfatta dall’attuale campionato. In effetti, al Dall’Ara il divertimento è stato avaro con i palati rossoblù.

BOLOGNA-ROMA: I MIGLIORI E I PEGGIORI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy