Un capitano e un portiere nell’uovo di Pasqua

Un capitano e un portiere nell’uovo di Pasqua

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Dopo la sosta di campionato, eccoci giunti alla trentesima di campionato con il turno pre pasquale. Il Bologna, prima della sosta e subito dopo, chiude la pratica capitolina con un pari all’Olimpico contro la Lazio e contro la Roma domani al Dall’Ara, col risultato ancora da scrivere. L’assenza forzata di Mirante per squalifica, comporterà due sorprese nell’uovo di Pasqua.

Capitolo portiere: chi giocherà? Toccherà a Santurro: di lui se ne parla un gran bene, persona squisita e sul campo sempre applicato, merita sicuramente questa opportunità. Capitolo capitano: Verdi potrebbe riprendersi la fascia; non da scartare l’ipotesi Masina e Palacio. Poli e’ ancora in forte dubbio. Qualora giocasse, potrebbe essere un’altra soluzione. Donadoni, domani 100 partite sulla panchina del Bologna, deve ancora sciogliere la pratica modulo. Difesa a 3 o a 4? Se a 4 cambia poi tutto il resto con un presumibile 4-3-3 se invece opterà per una difesa a 3, diventerà un 3-5-1-1. Da valutare poi le condizioni di Poli come già detto e di Dzemaili rientrato dalla Nazionale Svizzera con 2 gol realizzati, ma anche un po’ affaticato. Di Francesco, invece, ritroverà suo padre sulla panchina giallorossa. Promette di fargli uno sgambetto magari trovando quel gol che manca dalla prima giornata contro il Torino al Dall’Ara. Il turno pre festivo in aggiunta alla sosta, impone sempre dei risultati un po’ a sorpresa. Proprio per questo, mister Di Francesco, non si sta facendo assolutamente distrarre dall’impegno di mercoledì prossimo  in Champions contro il Barcellona.

Dalla Capitale, giungono voci che vorrà mettere in campo la miglior formazione possibile. Detto di qualche dubbio di mister Donadoni, anche legato al modulo, la Roma dovrebbe scendere in campo con Alisson fra i pali, Florenzi Manolas, Fazio Kolarov dietro, De Rossi, Nainggolan, Strootman in mezzo, El Sharawy, Dzeko, Perotti in avanti. A questa possibile formazione, a mio avviso Di Francesco potrebbe cambiare al massimo 2-3 elementi come per esempio Schick. Giocatore dalle indiscusse qualità ma a Roma ancora non del tutto espresse. Nella Capitale, i tifosi rimpiangono e non poco la partenza di Salah. Sarà una partita a mio avviso molto tattica e piuttosto bloccata. Penso a questo perché sono convinto che Donadoni avrà preparato bene la partita. Se la Roma la fai giocare, diventano dolori. Nonostante la città andrà svuotandosi per il lungo weekend pasquale, confido in una bella cornice di pubblico allo stadio. Stando sempre ad un Bologna-Roma pre pasquale, torno indietro di 27 anni. Era morto da un paio di mesi il Presidente giallorosso Dino Viola, la Roma si presento’ al Dall’Ara il  30 marzo 1991. Partita sempre giocata di sabato; 2-3 per i giallorossi. Ai gol lampo di Detari e Turkyilmaz, rispose la Roma con Rizzitelli, Desideri e Voeller per una Pasqua rossoblu dal cioccolato amaro. Speriamo a questo giro sia più dolce. Buona partita e Buona Pasqua a tutti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy