Tantissimo Mihajlovic, pochissimi punti

Tantissimo Mihajlovic, pochissimi punti

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Bologna dopo le prime 6 giornate di ritorno (un terzo di girone se n’è già andato), ha ottenuto 5 punti, 1 punto in più rispetto all’andata. Inzaghi dopo la trasferta di Torino contro la Juve, vinse in casa contro l’Udinese raggiungendo alla settima giornata il fatidico punto a partita. Miglior momento per Pippo Inzaghi. Poi, solo 6 punti nelle restanti 12 giornate ottenendo quindi mezzo punto a partita e chiudendo il girone di andata a 13 punti. Ancora mezzo punto di media nelle prime 2 di ritorno ed ora con Sinisa, dopo 4 giornate, perfetta media punto a partita. Sappiamo tutti che con 31 punti non ci si salva.

Mihajlovic ci ha messo tantissimo di suo, la squadra gira anche bene ma al momento del dunque, non segna. I pali e le traverse non sono gol. Il Bologna fa una fatica tremenda a concretizzare le 15-20 occasioni da gol che contro Roma e Juve comprese, ha costruito. Contro la Juve, 18 tiri totali ma solo 3 nello specchio. Con Edera, Sansone e Soriano, si è alzata la qualità dalla trequarti in avanti ma vuoi per le parate di Olsen & C. vuoi per un pizzico di imprecisione degli attaccanti e vuoi anche per un pizzico di sfortuna, i gol sono continuati ad arrivare col contagocce. In casa da fine novembre il Bologna ha segnato solo un gol (Destro in Bologna-Genoa 1-1). In 25 giornate solo 3 vittorie, le prime 2 in casa ravvicinate contro Roma e Udinese (era settembre) e l’ultima a San Siro, la prima con Mihajlovic in panchina ad inizio febbraio. 13 giornate per non scivolare in serie B. Provare a vincere 4-5 partite in 13 giornate, impresa difficile vista la media vittorie rossoblu in questo campionato ma non impossibile.

Inter, Roma e Juve sono già lasciate alle spalle; il Napoli lo si sfida all’ultima giornata in casa, presumibilmente contro una squadra dalle idee di classifica già chiare. Preoccupano le trasferte contro Milan, Lazio, Fiorentina, Atalanta, Torino. Tutte squadre che lottano per una qualificazione in Coppa. Qui sarà importante trovare qualche punticino. Il Bologna di Roma e Juventus ha dimostrato che qualche punto potrà portarlo a casa anche da queste 5 difficilissime trasferte. E le vittorie? In casa contro Cagliari, Sassuolo, Chievo, Empoli, Parma bisognerà provare a vincerne almeno 3. Meglio 4 e non perderne neanche una. Contro la Samp bisognerà vedere come arrivano le 2 squadre alla sfida e domenica a Udine sarà una partita quantomeno importante non perdere per avere almeno lo scontro diretto a favore contro i friulani. 11 punti nelle 5 partite casalinghe alla portata del Bologna, 4 punti tra Udinese, Samp in casa e sempre in casa contro il Napoli all’ultima giornata e provare a raggranellare 3-4 punti nelle 5 trasferte difficili ma non impossibili. 18 punti che aggiunti ai 18 punti attuali collocherebbero il Bologna a 36 punti: potrebbero bastare anche perché ci sono tantissimi scontri diretti ancora da giocare. Questo vale per il Bologna ma vale anche per gli scontri incrociati tra le altre squadre in lotta per la salvezza. Mihajlovic ha fatto tantissimo. Ha ridato fiducia alla squadra, l’ha caricati di autostima, carattere e voglia di giocarsela contro chiunque. E’ la squadra che corre di più di tutte le 20 squadre del massimo campionato e arriva a fine gara stanca ma non in apnea. Soriano deve trovare l’ultimo passaggio per le punte, il passaggio smarcante, illuminante e trovare lui stesso anche la via del gol. Sansone se prosegue su questo trend, sarà la vera spina nel fianco degli avversari. Ora servono i gol di Santander, Palacio e del redivivo Destro. Il centrocampo dovrà produrre gioco e al tempo stesso proteggere la difesa che a tratti mostra qualche sbavatura. Per fare punti bisogna cominciare a segnare con più frequenza ed azzerare o quasi le ingenuità in difesa. Bisognerà già provarci ad Udine contro un’Udinese priva di Fofana squalificato, Behrami infortunato così come i vari Badu, Barak, D’Alessandro, Okaka, Samir e Sandro. Mezza squadra acciaccata anche se riposata avendo saltato il turno di campionato contro la Lazio. Nel Bologna rientrerà Palacio per un tridente Sansone, Santander, Palacio tutto da gustare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy