Si può fare

Si può fare

Bologna dignitoso con i neo acquisti, ne servirebbero altri due e un cambio modulo: c’è qualche speranza

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Vado controcorrente: penso che il Bologna possa salvarsi.

La partita di Coppa Italia con la Juve lascia qualche timido segnale di speranza, con un Bologna dignitoso e anche non disprezzabile, a patto che si passi a 4 dietro. Insomma, il 3-5-2 penso debba andare in soffitta, con esso anche le idee iniziali di Inzaghi che forse dovrebbe passare a un più consono 4-3-3 oppure a un 4-2-3-1 con Soriano trequartista. Diciamo che, se si vuole trovare dei risvolti positivi, bisogna partire proprio dai due neo acquisti che hanno dato quel minimo tangibile di qualità utile, almeno, ad infilare due passaggi in fila. Anche se ancora sporadicamente, una parvenza di manovra si nota e un giocatore come Sansone, se il Bologna riesce a costruirgli un uno contro uno, può fare male. Certo, la squadra non è guarita, ma aggiungendo uno Spinazzola e un centrale affidabile penso che anche il colpevole Inzaghi possa trovare una chiave di volta. Forse abbandonando la difesa a 3.

Il risultato con la Juve era scontato, ma non lo era il fattoche il Bologna restasse dignitosamente in partita fino alla fine, rischiando comunque il giusto dietro e facendosi da solo il primo gol, mentre nel secondo c’è lo zampino della sfortuna con un rimpallo che manda il pallone su Kean. Tutto sommato, calibrando la forza dell’avversario, in campo i titolari Sczcesny, Bonucci, Chiellini e Pjanic, ma anche gli pseudo titolari come Khedira e Emre Can, più due giocatori di talento che sarebbero titolarissimi ovunque come Bernardeschi e Douglas Costa, il Bologna non è uscito con le ossa rotte ma con qualche discreta indicazione. Sì, non prendiamo la porta, ma alcune situazioni interessanti sono state create seppur opportunamente sventate da due grandi difensori come Bonucci, che salva la girata di Destro, e Chiellini, che anticipa Sansone in area. Se la tara per la nostra pericolosità offensiva andava fatta con la miglior difesa del campionato…Insomma, se serviva un minimo di autostima alla squadra questa partita in parte può averla data. Ne arriverebbe ancora di più se il Bologna prendesse Spinazzola prima di Ferrara e se Inzaghi ritrovasse la retta via. C’è ancora tempo per farlo, pur essendo Ferrara dietro l’angolo, partita che tra l’altro vedrà davanti anche il ritorno di Santander. Non so, o sto prendendo un abbaglio e un due settimane di stop calcistico mi hanno fatto male, oppure ho visto qualche concreto passo avanti. Ne serviranno altri per arrivare alla salvezza, però qualcosa di nuovo c’è. In sostanza: si può fare. L’alternativa, banalmente, è chiudere già ora baracca ed evitare di guardarsi il ritorno se si pensa di essere già in B. Una abbracciatona forte di conforto e ci si rivede per il via della cadetteria 2019/2020.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy