Operazione controsorpasso

Operazione controsorpasso

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Si entra nel vivo di questa avvincente lotta per non retrocedere che coinvolge 5-6 squadre con un posto ancora da assegnare. Detto che il Frosinone con la vittoria di Firenze ha ancora un lumicino di speranza per agganciare l’ultimo treno salvezza, i risultati della trentunesima giornata hanno detto che l’Udinese avendo battuto a domicilio l’Empoli, ha fatto un bel passo in avanti raggiungendo a 32 punti la Spal sconfitta a Cagliari dopo le 3 vittorie consecutive contro le 3 squadre laziali. Il Cagliari, con 36 punti in coabitazione col Sassuolo, direi che si sia tirata fuori dalla lotta per la salvezza. Con 2-3 punti si salvano entrambe.

Dal Parma a 34 al Bologna a  27, ci si gioca l’ultimo posto che sancirà la terza retrocessa. Guardando al calendario delle squadre pericolanti e alle agenzie di scommesse, si nota come l’Empoli sia la squadra al momento maggiormente indiziata a scendere in serie B. Segue a ruota il Bologna e poi la Spal. L’Udinese calendario alla mano e scommesse, è un  gradino sopra rispetto ad Empoli, Bologna e Spal.

Genoa e Parma a 34 punti al momento rischiano poco ma non è detto che fra 3-4 giornate anche una di queste 2 squadre non venga risucchiata nei bassifondi, specie il Parma che da un paio di mesi a questa parte è in caduta libera. Intanto, dopo l’opinabile turnover di Mihajlovic in quel di Bergamo con ben 6-7 giocatori titolari non utilizzati, stasera il Bologna ha la grande occasione del contro sorpasso all’Empoli, affrontando al Dall’Ara la derelitta Chievo che proprio all’ultimo non potrà contare su Rossettini, Djordjevic e Meggiorini non convocati da Di Carlo. Sinisa dal canto suo, dovrebbe avere un solo dubbio di formazione; chi tra Dzemaili e Poli affiancherà Pulgar e Soriano a centrocampo? Poli è più interditore rispetto a Dzemaili e potrebbe quindi essere più funzionale a spezzare sul nascere le iniziative a centrocampo di Hetemaj. Sarebbe cosa buona e giusta, disinnescare o limitare le iniziative del finnico e di Giaccherini e Stepinski. Davanti agli occhi di Saputo e dalla carica dei 20000 tifosi presenti al Dall’Ara, bisogna riprendere la marcia spedita verso la salvezza interrottasi bruscamente a Bergamo. I 4 gol presi nei primi 15 minuti di gioco non dovrebbero aver lasciato scorie particolari anche perché stasera giocheranno quasi tutti i giocatori che giovedì scorso hanno riposato. Mbaye, Danilo e Dijks dovrebbero in difesa riprendersi il loro posto assieme a Lyanco; centrocampo con Pulgar, Soriano, Poli o Dzemaili con il primo leggermente favorito e davanti Palacio nuovamente come terminale offensivo affiancato da Orsolini e Sansone.

C’è anche un’ipotesi Santander ma non è ancora al 100%. Edera è ancora indisponibile così come Destro quindi davanti le scelte dovrebbero essere queste. Con la testa e con le gambe stasera servirà la partita quasi perfetta. Conoscere già i risultati delle altre squadre forse è un piccolo vantaggio, ma al tempo stesso mette anche un pizzico di pressione alla squadra. Operazione contro sorpasso proprio come dopo Bologna Sassuolo e poi via per il rush finale delle ultime 7 partite un po’ come nei tornei dei bar di uliveriana memoria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy