Presentazione di Viviani e Sadiq

Presentazione di Viviani e Sadiq

La diretta scritta della conferenza stampa di presentazione di Viviani e Sadiq.
Premere f5 per aggiornare.

La conferenza è terminata.

Prosegue Bigon: “Non esiste una squadra in Serie A che possa pensare di disputare una stagione facile, ogni partita è una insidia, noi ci giocheremo le nostre carte su tutti i campi. Attacco? Il gol non li fa solo il centravanti, così come non è solo il portiere a neutralizzare gli attacchi avversari. Sul nostro attacco io sono tranquillo, abbiamo un grandissimo attaccante come Destro, più due altre punte di valore come Floccari e Sadiq. Nessuna squadra del nostro livello ha fatto acquisti alla Gabbiadini. La squadra deve vincere tutta insieme, tutti noi lavoriamo per raggiungere i nostri obiettivi. L’anno scorso il Verona ha fatto più gol di tutti sulle palle inattive ma siamo retrocessi, ad inizio anno chi lo poteva dire?”.

Sempre Bigon: “Il percorso di questo gruppo per forza di cose dovrebbe portare ad un miglioramento naturale del gruppo, ma non si può sapere oggi come andrà con certezza. La nostra è una squadra giovane ma ci sono anche 9 giocatori sopra i 30 anni. Credo che la rosa sia omogenea, in questo momento siamo soddisfatti del lavoro fatto giorno per giorno”.

Ancora Bigon sul mercato: “Tutti gli obiettivi che avevamo li abbiamo portati a casa, ma sarà il campo a giudicare. Il campionato è una maratona, serve resistenza, fiducia nelle nostre qualità, a maggio sapremo se il lavoro fatto è stato buono o no. Nell’ultimo giorno si sviluppano dinamiche esterne, l’interesse del Crotone per Crisetig, ad esempio, si è sviluppato alla fine. L’operazione di Sadiq si è conclusa all’ultimo giorno ma lo stavamo seguendo da ben prima delle Olimpiadi. Cerci è stata una opportunità nata da una possibile uscita di Mounier. Niente di strano”.

Domanda a Bigon sulla situazione portieri: “E’ chiaro che si tratta di un argomento delicato, in primo luogo per la persona Antonio Mirante. Riceviamo notizie confortanti dai medici che lo stanno curando e speriamo di poterne ricevere ancora. Detto questo, la squadra prosegue il suo cammino, l’ultimo giorno di mercato abbiamo tesserato Gomis ma la fortuna non ci ha aiutato e adesso stiamo valutando. Da Costa ci dà garanzie, Sarr è un ragazzo di prospettiva e in questi due mesi è migliorato tanto, è chiaro però che dobbiamo valutare i tempi di recupero dei due infortunati e valutare se conviene o meno intervenire ancora. Analizzeremo nei prossimi due giorni la situazione, Gomis sarà operato domani e su Mirante avremo indicazioni precise la settimana prossima. Sondiamo gli svincolati, cerchiamo quelli con più esperienza in Serie A, non ci sono tanti nomi in ballo”.

Viviani sul mister: “Ci aiuta il fatto di avere a disposizione uno staff che cura i minimi dettagli, in questi giorni non abbiamo potuto fare un grosso lavoro tattico in vista del Cagliari perché ci mancavano tanti nazionali”.

Sadiq sull’esperienza olimpica: “E’ stata una bellissima esperienza l’Olimpiade, così come lo è stato vincere il bronzo. Ogni partita che giochi ti aiuta a crescere e a prendere autostima e confidenza con il campo”.

Aggiornamento del Ds sulle condizioni di Sadiq, reduce da una contusione nel corso dell’ultimo allenamento con la Roma: “I tempi di recupero sono un po’ più lunghi rispetto a quello che ci aspettavamo, ha subìto una botta alla caviglia e valuteremo con i medici. Ad ogni modo lui sarebbe squalificato con il Cagliari, per la partita successiva valutiamo le sue condizioni. Se non sarà una saranno due settimane”.

Riprende la parola Viviani: “Penso a migliorare le mie lacune e le mie qualità, cerco di imparare dai compagni più esperti con cui mi sono allenato. Le mie caratteristiche sono più votate alla regia piuttosto che a rubar palloni. Ho fatto tutta la preparazione con il Verona, mi sto allenando e sto bene fisicamente”.

Sul suo ruolo di vice Destro: “E’ una grande opportunità allenarmi con attaccanti del calibro di Destro e Floccari, sono consapevole del mio ruolo”.

Riprende la parola Sadiq che ritorna ai tempi dell’academy di Volpi: “Ho lavorato con il gruppo della academy di Volpi in Nigeria, mi è stato molto utile perché mi hanno aiutato ad emergere e a crescere. Ho iniziato a giocare a calcio nella scuola della mia città, poi sono andato ad Abuja e allo Spezia”.

Sempre l’ex Verona sui compagni di squadra: “I compagni sono molto forti, mi metterò a disposizione del mister. La concorrenza fa benissimo perché sprona tutti noi a dare qualcosa in più. So che i centrocampisti che abbiamo hanno tanta qualità”.

Ancora Viviani: “La trattativa è andata in porto negli ultimi minuti di mercato, l’ho vissuta con un po’ di ansia ma alla fine è andata. Io ho sempre pensato solo al campo e quella che succedeva fuori non era strettamente di mia competenza, ero lusingato di essere accostato al Bologna”.

Le prime parole di Sadiq: “Ringrazio il Bologna per avermi dato questa opportunità, cercherò di dare il meglio di me stesso, non vedo l’ora di cominciare e spero che i tifosi possano apprezzare il mio contributo”.

Inizia Viviani: “Per me è un grande onore essere qua, questa è una grande piazza di cui tanti mi hanno parlato bene in termini di ambiente, gruppo e tifoseria. Ringrazio la fiducia del direttore Bigon che ha deciso di ripuntare su di me”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy