ESCLUSIVA TBW, Martina (ag. Mirante): “Antonio cercato anche dall’Atletico Madrid, merita la Nazionale”

ESCLUSIVA TBW, Martina (ag. Mirante): “Antonio cercato anche dall’Atletico Madrid, merita la Nazionale”

TuttoBolognaweb ha intercettato telefonicamente, in esclusiva, il procuratore Silvano Martina, che annovera fra i suoi tanti assistiti anche il portiere del Bologna Antonio Mirante. L’agente ha parlato della situazione della squadra rossoblù e ha svelato un interessante retroscena.

di Francesco Bocchini

 

 

Buonasera Sign. Martina, partiamo dalla situazione non facile che Antonio ha vissuto nelle prime dieci giornate: squadra che andava male, un piccolo infortunio e il cambio di allenatore.
Mirante è un portiere molto forte e ha esperienza ad alto livello, ma come tutti i calciatori subisce sulla propria pelle i momenti difficili della propria squadra. Probabilmente c’erano dei problemi inziali, ma è anche questione di episodi, basta vedere le partite con Inter e Atalanta, decise, in positivo e in negativo, da due errori. Il calcio è strano, tutto può essere stravolto in un attimo e forse è per questo che è lo sport più seguito al mondo“.
Come si è ambientato nella nuova città e nella nuova squadra, pensando anche a quale esperienza sia stato costretto ad affrontare l’anno scorso in quel di Parma?
Gli piace la città ed è molto contento della scelta che ha fatto, anche perché la società di Saputo ha progetti ambiziosi. Venendo a Bologna la situazione per Mirante non poteva che migliorare, dopo la tragica esperienza dell’anno scorso a Parma. Un’esperienza che ha fatto male ai tifosi, ma anche ai giocatori, che sicuramente non si sono divertiti e non erano nelle condizioni per svolgere il proprio lavoro al meglio. Ovviamente quando perdi sempre non puoi essere felice, ma l’impatto con la nuova realtà è stato più che positivo. Per fortuna nelle ultime due partite il trend è cambiato“.
Cosa ne pensa il suo assistito dell’avvicendamento in panchina fra Rossi e Donadoni?
A livello umano è chiaro che sia dispiaciuto, poiché è stata mandata via una persona per bene come Rossi. E’ arrivato Donadoni, con cui Antonio aveva già lavorato, quindi è stato felice per lui“. 
Gli Europei in Francia sono sempre più vicini, ma Mirante è rimasto fuori dalle ultime convocazioni. Ci crede davvero in questo sogno?
Mirante ha tutto il diritto di puntare alla Nazionale, perché è un portiere di indubbio valore. Corvino ha fatto davvero un gran colpo assicurandoselo e strappandolo alla nutrita concorrenza. Fra le tante squadre interessate c’era anche l’Atletico Madrid di Simeone“.
Come vede la squadra rossoblù? Può farcela a centrare la salvezza?
Il Bologna ha tutte le carte in regola per mantenere la categoria e ha anche una proprietà forte alle spalle, che può intervenire a gennaio per colmare le eventuali lacune. Le due vittorie hanno rimesso le cose parzialmente apposto, ma l’obiettivo stagionale deve essere quello di una salvezza tranquilla. La squadra di Donadoni poteva avere qualche punto in più, colpa anche di certi episodi sfortunati. Con qualche posizione in più in classifica, si sarebbe parlato di campionato di spessore del Bologna“.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy