Dopo Sansone e Soriano, altri colpi rossoblu

Dopo Sansone e Soriano, altri colpi rossoblu

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Eccoli i primi 2 rinforzi datati 2019. Sansone e Soriano che giungono a Bologna a titolo temporaneo dal Villarreal (Soriano era già in Italia in prestito al Torino) ma con diritto di riscatto a favore del Bologna. Probabilmente, in caso di salvezza, specie per Sansone, il Villarreal inserirà la clausola dell’obbligo di riscatto fissato a 10-11milioni con contratto al giocatore fino al 2023.  Saputo, in questo caso, verserà a luglio 4 milioni cash e gli altri 6-7 milioni  li spalmerà in 2-3 anni. Possibile anche per Soriano ma qui poi bisognerà anche sentire il parere del Torino. Soriano va a contendere il posto a Svanberg e in partite come queste, 19 finali da perderne il meno possibile e di vincerne almeno 6 o 7 condite anche da qualche pareggio, giusto non responsabilizzare un giocatore bravo come lo svedee ma troppo giovane per non sentire il peso di un girone di ritorno che si giocherà alla morte o quasi. Sansone invece se la giocherà con Palacio in un 3-5-2, oppure titolare in un 4-3-3 con Orsolini a sostegno di Santander. Ma il mercato non è finito.

Si cerca un centrocampista d’ordine, un regista per intenderci. Bisogna andare sull’usato sicuro ecco quindi 2 nomi accostati al Bologna: Cigarini e Montolivo. Operazione questa che potrebbe anche essere a titolo definitivo. Un nome più futuribile ma anche più oneroso accostato al Bologna è Andrea Bertolacci. Qui si lavorerebbe su un prestito con diritto di riscatto fissato a 4-5milioni. Capitolo difesa; si lavora per regalare a Pippo Inzaghi un esterno di sinistra ed un centrale. A sinistra piacciono Spinazzola, Barreca e Murru. Per diversi motivi, tutti e 3 difficili da regalare a Pippo anche con la formula del prestito secco, tanto indigesta alla società rossoblu. In questo caso, non è da scartare l’ipotesi Rispoli attualmente al Palermo in B ma tanti campionati in serie A e con tanta esperienza avendo il giocatore 30 anni tondi tondi. Come centrale, Angelo Ogbonna è la prima scelta. Il West Ham e il giocatore ci stanno pensando visto che un’offerta è già arrivata. La formula sarebbe sempre prestito con diritto di riscatto. La volontà del giocatore di tornare in Italia è elevata, ma potrebbe attendere un’occasione migliore visto che c il giocatore non ha fretta di rientrare in patria e il West Ham non ha fretta di cederlo seppure in prestito. Ceccherini della Fiorentina è un nome che in queste ultime ore è stato accostato al Bologna. Staremo a vedere.

Spunta poi quasi in ogni sessione di mercato il nome di Ranocchia e sai mai che prima o poi non ce lo ritroveremo a Bologna. Sinceramente, preferirei tutta la vita i primi 2 ma si sa come il mercato di gennaio sia spesso frutto di incastri, esuberi e decisioni da prendere un po’ alla svelta. Bisognerà ovviamente anche cedere. Dovessero per esempio arrivare 5 giocatori, bisognerà far partire almeno 4 giocatori visto che un posto libero il Bologna già ce l’ha. Partenze con ogni probabilità quasi tutte in prestito. Possibili partenti: Paz, Gonzalez, Okwonkwo. Meno probabili ma possibili in base agli acquisti: Krejci, Pulgar o Nagy. In caso di arrivo di un attaccante come per esempio il prestito di Kean dalla Juve o di Gabbiadini o Bacca, ecco che potrebbe essere ceduto uno tra Falcinelli, richiesto dall’Udinese di Nicola che lo ha già avuto a Crotone con ottimi risultati e Destro che oramai a Bologna è diventata l’ultima scelta e lo cerca la Sampdoria. Formula anche qui probabilmente legata ad un prestito. Qualora il Bologna con 24-25 punti nel girone di ritorno dovesse salvarsi, ecco che i nuovi acquisti di gennaio, meriterebbero di fatto la riconferma tra obblighi e diritti di riscatto e di fatto, il mercato estivo del Bologna, potrebbe essere già fatto. Si lavorerebbe in quel caso, solo per un esterno difensivo di destra cedendo uno tra Mbaye e Mattiello ed un altro difensore centrale qualora Danilo rientrasse ad Udine. Si potrebbe poi lavorare su qualche giovane promettente avendo finalmente una base più solida. Personalmente, scommetterei qualche milioncino sui giovani Dejan Kulusevski, centrocampista della Primavera dell’Atalanta. 18 anni, giocatore dalle doti eccezionali. Usa entrambi i piedi, può giocare in mezzo, a destra e a sinistra. Con un po’ di coraggio, lo etichetto come un possibile nuovo Zidane da qui a 2-3 anni o nella peggiore delle ipotesi a Cristante. Luka Ivanusec, croato, 20 anni, centrocampista a tutto campo, anch’esso molto forte. Ianis Hagi figlio del celebre Gheorghe Hagi, già qualche apparizione alla Fiorentina: 20 anni, centrocampista avanzato, molto tecnico e preciso nei passaggi. Concludo con l’esterno destro d’attacco Samuel Chukwueze, nigeriano di 19 anni in forza guarda caso proprio al Villarreal. Non tanto alto, 172 cm ma veloce e molto tecnico. In stagione, 5 presenze e 2 gol nel campionato spagnolo, 1 gol in Coppa del Re e 1 gol in 6 presenze in Europa League. Va in scadenza nel 2019, altro motivo per tentare l’affondo e visti già gli affari conclusi per Sansone e Soriano, perché non provarci? Costo del cartellino, 4-5 milioni ma se non rinnova, si prenderebbe a parametro zero. Questi i nomi nuovi per giocatori da scommetterci qualche euro sempre a patto che il Bologna raggiunga a maggio la salvezza e che si possa quindi fare un mercato puntando. su qualche giovane.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy