Cerci, il Bologna prova a chiudere per i primi di gennaio

Cerci, il Bologna prova a chiudere per i primi di gennaio

Bigon, che ha allacciato da tempo i contatti con l’Atletico, attende le decisioni di Cerci

Diversi gli step, o meglio passaggi obbligati, per il possibile approdo di Alessio Cerci al Bologna.

In primo luogo le condizioni fisiche, l’attaccante è rientrato da pochi giorni dall’infortunio strappando un paio di convocazioni con l’Atletico, ma il Bologna vuole vederci chiaro su quel ginocchio che fece saltare la trattativa il 31 agosto. In seconda battuta subentrano le condizioni economiche sia con l’Atletico che con il giocatore. Per questa stagione i ‘colchoneros’ sarebbero disposti a pagare parte dell’ingaggio e cedere il giocatore gratuitamente, ma a giugno le cose potrebbero andare diversamente. Per quanto riguarda Cerci, ha ancora un anno di contratto a 2.7 milioni, che per passare al Bologna dovrebbe essere spalmato su più stagioni. In sostanza, per un prestito da qui a giugno problemi non dovrebbero essercene, ma l’Atletico a giugno vorrà cedere definitivamente il giocatore e potrebbe impuntarsi su un prestito con obbligo di riscatto. Una formula che il Bologna non può accettare ad occhi chiusi; dipenderà dalle richieste economiche degli spagnoli. Dall’altro lato, però, il Bologna potrebbe decidere di puntare su Cerci per almeno due stagioni e arrivare al Mondiale 2018, l’ultima grande occasione per il calciatore sfruttando anche la presenza del c.t. Ventura. Ad ogni modo, il Bologna proverà a chiudere per i primi giorni di gennaio, in questo caso si attende comunque una risposta da Cerci.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy