Bologna peggior attacco della A: ma son tutti gol che portano punti

Bologna peggior attacco della A: ma son tutti gol che portano punti

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Bologna ha assieme a Chievo e Spal il peggiore attacco del campionato: 8 gol fatti. Cade però all’occhio un dato confortante; tutte le volte che il Bfc ha segnato, ha fatto punti. Il doppio pareggio per 2-2 negli ultimi 2 turni contro Torino e Sassuolo e le 2 vittorie per 2-0 e 2-1 contro Roma e Udinese: non è stato buttato via neanche un gol degli 8 segnati. 4 gol sono serviti per ottenere 2 pareggi e 4 gol sono serviti per portare a casa 2 vittorie. Agli 8 punti, si aggiunge poi il pareggio a reti bianche contro il Frosinone sul neutro di Torino. Il Chievo per esempio, con 8 gol realizzati, ha ottenuto solo 2 punti. Pende sui clivensi la peggior difesa del campionato con ben 26 gol subiti. Meglio del Bologna con 8 gol realizzati é riuscita a fare la Spal con 12 punti in classifica, frutto di 4 vittorie. 2 gol poi, li ha anche realizzati inutilmente, 1 a Genoa contro la Samp ed 1 in casa contro l’Inter, perdendo entrambe le partite per 2-1. Ha subito però solo un gol in meno del Bologna, 13 contro 14.

Tornando al Bologna, altro aspetto curioso o se preferite interessante: quando segna ne fa sempre 2. Al Mapei Stadium i rossoblù hanno trovato ugualmente 2 reti quando finora in trasferta da inizio campionato non avevano ancora segnato. Insomma, massima resa, o quasi, col minimo sforzo. Mister Inzaghi ha inoltre dimostrato di poter rimodellare la squadra con interpreti e moduli diversi. Il 4-3-3 utilizzato domenica scorsa ne é la prova: un modulo che se i giocatori interpretano alla perfezione può dare maggiori soddisfazioni. Spesso, giocare dietro con 3 centrali si regala sempre un uomo all’avversario e difficilmente si presentano squadre con 3 punte effettive. I 2 esterni offensivi avversari si possono benissimo marcare con i 2 terzini giocando a 4, se invece gli avversari giocano con 2 punte effettive, giocando a 4, hai i 2 centrali che li prendono in marcatura. Giocare a 3, lo ripeto, può andar bene se devo conservare un 2-0 a favore, a 10 minuti dalla fine. Con questi giocatori, può non essere sbagliato in alcune occasioni un 4-4-2 per coprire meglio il campo o, se preferite, un 4-3-1-2. L’importante è che Pippo l’abbia capito in tempo utile: 2 risultati utili consecutivi non c’erano mai stati in stagione e si potrebbe allungare la scia positiva contro Atalanta e Chievo. Un’Atalanta in netta ripresa e con un Ilicic ritrovato ed un Chievo che con Giaccherini, Birsa, Stepinski e Meggiorini, qualche grattacapo può sempre crearlo. Non hanno poi più tempo da perdere a Verona e i clivensi si giocheranno tutto o quasi. A Cagliari per esempio, a mio avviso, non hanno demeritato. Per noi, 4 punti rappresenterebbero una mini svolta, 6 punti sarebbero fantastici mentre con 2 punti si rimarrebbe su per giù nell’identica posizione attuale. Meglio togliersi prima possibile dal fondo della classica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy