Beneforti: “Ramirez ha pretese ancora troppo alte”

Beneforti: “Ramirez ha pretese ancora troppo alte”

Il calciomercato dona molti nomi ai rossoblu, dopo l’arrivo di Zuniga dal Napoli e di Floccari dal Sassuolo, si parla sempre più spesso della trattativa con Ramirez.

Una trattativa che però sembra complicarsi ogni secondo di più. Stando difatti alle parole del giornalista Claudio Beneforti durante la trasmissione “Quasi Goal”: “Ramirez non ha mostrato la volontà di voler rinunciare a quelle che sono delle pretese troppo alte per un giocatore che siede in panchina da troppo tempo. Attualmente il giocatore percepirebbe al Southampton sul milione e settecento sterline, cifra troppo elevata per gli standard della squadra rossoblu dove semmai si potrebbe auspicare a seicentomila euro più bonus considerando anche l’incognita fattore fisico”

Altro nome caldo del mercato bolognese delle ultime ore, è sempre quello di Biabiany. Nelle ultime ore è stato dichiarato incedibile da Mancini, ma si sa nel calciomercato ciò che è incedibile oggi potrebbe non esserlo domani, e se la situazione in neroazzurro domani cambiasse, allora Biabiany potrebbe arrivare in quel di Casteldebole. Quale sarebbe la situazione neroazzurra della trattativa? Beneforti spiega: “Se l’Inter dovesse cedere Guarin ed investire tali soldi in modo migliore, si presenterebbe la condizione ideale tale da cedere al Bologna il tanto desiderato Biabiany, ecco qual’è l’unico barlume di speranza per mister Donadoni.”

In questi giorni molti sono stati i rumors che avrebbero definito già risolta la situazione Giaccherini, come anche Beneforti dichiara: “Il Bologna vuole Giaccherini e Giaccherini vuole Bologna, ma la situazione è ben lontana dall’essere risolta. Innanzitutto è una questione che va affrontata nel calciomercato estivo, inoltre seppur la volontà del giocatore di rimanere e la volontà del club di tenerlo stretto siano forti, Giaccherini è sempre legato al Sunderland, club al quale spetta l’ultima parola per sancire la permanenza del giocatore nella Serie A Tim”.

Infine, Beneforti parla di Rossi: “Pepito Rossi? Mai voluto dal Bologna, perchè dovrebbe fare palestra al Dall’Ara? Se Souza lo tiene in panchina evidentemente lo ritiene opportuno”. Puntando uno sguardo all’ultima di campionato, sempre Beneforti aggiunge una sua opinione personale sul pareggio di Bologna-Lazio: “Gastaldello era fondamentale. Se non fosse uscito lui non avremmo mai preso quei due goal nel secondo tempo, perché la Lazio col tempo avrebbe diminuito la propria sfuriata e il Bologna avrebbe avuto modo di ripartire”.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy