Vietato fallire

Vietato fallire

di Mario Giuliante

La voglia di rinascita e di rilanciarsi per iniziare con un sorriso questo 2017 dopo la bruciante sconfitta contro la Juventus. La settimana scorsa le speranze erano tante ma conoscendo il calibro dell’avversario le certezze pendevano decisamente verso i bianconeri. Storia diversa quella contro il Crotone: stessi colori ma squadre diverse. All’andata, per la prima di campionato il Bologna si portò a casa i tre punti: decisivo fu Destro. Dato il precedente e dato il valore dell’avversario è necessario partire bene nella prima di ritorno: fallire non è concesso. Lo sa bene Donadoni e lo sa bene il Bologna: i punti importanti per la classifica provengono da queste partite e fare fatica in queste situazioni potrebbe portare a qualche campanello d’allarme. Da una parte c’è il Bologna che cerca punti ma dall’altra c’è un Crotone che altrettanto vuole smuovere la classifica. Se Palladino, Falcinelli e Trotta proveranno a mettere in difficoltà i felsinei, lo stesso dovranno fare Destro, Krejci e company. Servirebbe una partita dal forte impatto come quella giocata sul campo del Pescara, dove tutto è sembrato aver funzionato: mentalità, gol e una squadra capace di esprimere una buona prestazione: sarà in grado di ripetersi anche questa volta la squadra rossoblu? Sarà il campo a dare il responso.

Nell’attesa di ulteriori movimenti di mercato è intanto arrivato da Trapani Bruno Petkovic, un classe ’94 che fan ben sperare e di cui si parla bene, soprattutto in ottica futura. Indisponibile per la trasferta di Crotone (una sorta di falsa partenza per lui) dovrebbe essere a disposizione di mister Donadoni dalle prossime giornate.

La speranza è quella di non vedere il croato come l’unico colpo di questo mercato di riparazione ma, al contrario, che ci sia la possibilità di poter lavorare su ulteriori obiettivi (vedi Cerci, Biabiany ecc.), tenendo sempre presente che per eventuali operazioni in entrata bisogna prima provvedere a quelle in uscita. Si sta per riabbracciare Simone Verdi, l’uomo in più di questo Bologna fino all’infortunio: che possa tornare ad essere lui l’uomo in più di questa squadra? La folta presenza di persone l’altro giorno al Temporary Store di Galleria Cavour ha fatto ben sperare: Bologna non dimentica chi ha fatto bene..speriamo che Verdi non si sia dimenticato di Bologna durante questo periodo di assenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy