Un Bologna allo sbando contro il Toro, speriamo sappia riscattarsi subito

Un Bologna allo sbando contro il Toro, speriamo sappia riscattarsi subito

Nel frattempo, i rossoblù hanno completato la rosa durante gli ultimi giorni di mercato.

Irriconoscibile è dire poco. Contro i granata ho visto una squadra completamente sfilacciata e arrendevole, crollata sotto i colpi di Belotti, Baselli e Martinez; ebbene sì, sebbene quest’anno l’organico felsineo sia stato poggiato fin dall’inizio su basi solide (a parte le illustri cessioni di Diawara e Rossettini e il mancato riscatto di Giaccherini, il gruppo è rimasto il medesimo dello scorso anno con l’ulteriore aggiunta di nuovi innesti), l’undici sceso sul rettangolo verde dell’Olimpico è parso la copia esatta di quello osservato nel corso delle prime partite disputate dal team allenato da Rossi: il timore e l’imprecisione hanno prevalso sulla grinta e sulla concretezza. Questo non è affatto un bel segnale.

E’ inspiegabile il motivo per il quale una squadra capace di ottenere i tre punti in maniera del tutto convincente, creando numerose occasioni da rete ai danni di un Crotone piuttosto determinato, abbia toppato in tale modo contro un Torino innegabilmente superiore ma non irrefrenabile, a maggior ragione ora che l’affiatamento tra i compagni dovrebbe già essere stato raggiunto, dato che Donadoni ha potuto lavorare immediatamente con un gruppo abbastanza rodato, al contrario di quello che (non) ha avuto la possibilità di guidare fin dal principio Rossi. Eppure il blackout c’è stato eccome, e lo si è potuto scorgere nitidamente; L’unica nota lieta è stata rappresentata dalla strepitosa azione di Taider, dove l’algerino, dopo aver rubato pallone quasi al limite dell’area di rigore del Toro, ha concluso impeccabilmente a rete spiazzando Padelli. In seguito al primo gol di Belotti, i rossoblù hanno saputo reagire trovando il momentaneo pareggio dopo pochi minuti, reazione che non si è, ahimè, ripetuta dopo il secondo pallone insaccato nuovamente dall’attaccante bergamasco, che si è rivelato il preludio alla travolgente valanga di reti da parte degli uomini di Mihajlovich.

In questi giorni, però, oltre alla debacle contro i granata, un tema molto caldo è stato quello legato al mercato: giusto mercoledì 31 agosto infatti, nonché l’ultimo giorno di trattative, il Bologna ha annunciato ufficialmente gli arrivi di Torosidis e Sadiq dalla Roma, di Helander e Viviani dal Verona e, infine, del ventitreenne portiere italo-senegalese Gomis(quest’ultimo dovrebbe fare il vice-Da Costa) dal Torino. Insomma, a mio parere non è stata una campagna acquisti perfetta, ma le chance di assistere a buone prestazioni da parte dei rinforzi sbarcati sotto le Due Torri ci sono. Chiaro che, forse, si sarebbe dovuto concludere qualche operazione in più, soprattutto quella riguardante l’esterno (con tutto il rispetto per Verdi, ma per adesso non mi sembra del tutto idoneo a calcare i palcoscenici della Serie A): saltato Cerci, mi sarei aspettato, per esempio, un affondo per provare a portare nel capoluogo emiliano Biabiany dell’Inter, ala che Donadoni conosce bene avendolo allenato a Parma. Tutto sommato, comunque, ritengo che il mercato portato avanti dal Bologna sia stato soddisfacente, e se dovessi dare un voto io mi sento di assegnare un bel 6,5 (il giudizio sarebbe stato più elevato se fosse arrivato, appunto, un trequartista e una punta d’esperienza di buon valore).

Ora ben venga questa sosta, nella speranza che Donadoni chiarisca le idee ai suoi e facendo in modo che gare come quella di domenica non si ripetano più: starà al nostro mister, ora che la rosa è finalmente al completo, trovare le giuste quadrature. Vorrei aggiungere, per finire, che non riesco a comprendere la ragione per cui l’ex tecnico del Napoli non abbia schierato Krejci da titolare contro il Toro: uno come lui, secondo il mio punto di vista, dovrebbe essere sempre in campo (giusto mercoledì sera ha trascinato la sua Repubblica Ceca con una rete e un assist).                                     Adesso la parola d’ordine è ripartire bene al più presto, dimenticando la recente batosta. Forza ragazzi!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy