Scontro fratricida al Dall’Ara

Scontro fratricida al Dall’Ara

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

La penultima giornata del girone di andata mette a confronto, per la prima volta nella massima serie, i due fratelli Inzaghi come mister. Bologna-Lazio per cercare, Pippo, di lasciare la scottante terzultima posizione di classifica e, Simone, per cercare di restare ancorato al quarto posto in classifica. Due fratelli che faranno di tutto per ostacolarsi e superarsi nei 90 minuti di questo particolare match di Santo Stefano in casa Inzaghi. Due fratelli che si sono spesso incrociati da giocatori, ora proveranno anche questa nuova emozione. Simone se la sentirà di fare lo sgambetto a Pippo condannandolo ancora più in solitaria al terzultimo posto anche in vista della successiva trasferta di Napoli?

Papà Giancarlo afferma che nessuno dei due fratelli sarà disposto a concedere favori anche perché in campo ci vanno i giocatori. Pippo e Simone, sempre parole del padre, si sentono tutti i giorni al telefono per almeno 2 volte. Pippo lavora sempre, notte e giorno, cura ogni dettaglio, mentre Simone si dedica anche alla famiglia ma sempre pensando a come far giocare al meglio la sua squadra. Tanti aneddoti raccontati dal padre che domani sarà al Dall’Ara e che in cuor suo spera in un pareggio. Domani i 3 punti servirebbero soprattutto al Bologna anche perché gioca in casa e poi perché va a chiudere il girone a Napoli, campo quasi proibitivo. Girare a 16 sarebbe il minimo sindacale per una squadra che poteva dare e fare di più. Con gli innesti di gennaio, a cominciare dopo la sosta di campionato a Ferrara e poi in casa col Frosinone, bisognerà cambiare passo anche perché 28 o 32 punti non basterebbero per evitare la serie B. I nomi che circolano per gennaio sono tutti nomi buoni e validi anche come acquisti per la stagione estiva. Si lavorerà sui prestiti con diritto di riscatto ed altrettanto farà il Bologna in uscita. A luglio, poi, si stabilirà chi riscattare, chi riprendersi in casa e chi lasciare alla società a cui è andato in prestito o cederlo altrove se non rientrerà più nei piani del Bologna. Per esempio, Falcinelli potrebbe essere ceduto in prestito all’Udinese dove ritroverebbe Nicola con cui ha condiviso una ottima esperienza a Crotone, salvando con i suoi gol la squadra dalla retrocessione in B. Paz con ogni probabilità verrà ceduto sempre in prestito. Pulgar piace alla Roma e potrebbe essere pedina di scambio per arrivare a Schick che nella Capitale è un po’ chiuso da Dzêko. Per il match di domani, sicuro un po’ di turn over da parte di Pippo che dovrà fare a meno di Falcinelli. In attacco, spazio a Destro od Okwonkwo a far coppia con Santander, mentre Palacio rifiaterà e magari entrerà a partita in corso anche in base al risultato. Potrebbe domani trovare spazio anche Donsah almeno per uno spezzone di partita. Simone e Pippo non si sono ritrovati per il consueto pranzo di Natale in famiglia ma si saranno sicuramente sentiti come tutti i giorni. Chissà cosa si saranno detti. Di certo, a prescindere dai desideri dei due mister, le due squadre faranno di tutto per superarsi. Pippo forse potrà dormire sonni tranquilli perché se non e’ stato esonerato dopo le sconfitte di Genova (sponda Sampdoria) ed Empoli, come potrebbe essere esonerato dopo aver incontrato Lazio e Napoli? Certo, ci sarebbe poi la sosta per assimilare nuovi schemi ma gli acquisti di gennaio sono già nomi che circolano su volere di mister Inzaghi, in base anche al suo modulo. In sostanza, da qui a gennaio, non dovrebbero esserci ribaltoni clamorosi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy