Pronti, partenza, via: comincia ufficialmente la stagione del Bologna

Pronti, partenza, via: comincia ufficialmente la stagione del Bologna

in collaborazione con il blog Iveritifosidibologna.club

E’ arrivato il momento tanto atteso, quello in cui servono testa fredda e cuore caldo per gettare le fondamenta in vista della lunga stagione 2015/2016 che vedrà protagonista il blasonato Bologna. I rossoblu si ritroveranno quest’oggi a Casteldebole per le consuete visite mediche, e rimarranno sotto le due Torri fino all’11 luglio, quando è prevista la partenza per il ritiro di Castelrotto. Da oggi fino ad agosto inoltrato i filoni da tenere sott’occhio saranno due: da una parte quello relativo alla preparazione estiva, tra test amichevoli per testare l’avanzamento dei lavori e allenamenti specifici, dall’altra il calciomercato, che terminerà il 31 agosto. Partendo dal secondo punto, maggiormente stuzzicante, se dovessi fare un bilancio di questa prima settimana di mercato, esso sarebbe positivo. In pochi giorni non si potevano fare miracoli – non dimentichiamo infatti che i colpi eccellenti appartengono solitamente al prossimo mese e non a quello in corso – ma qualche tassello chiave è stato preso. Mirante è senza dubbio un portiere all’altezza della categoria e offre la giusta dose di sicurezza, Rossettini dovrà riscattare l’amara annata di Cagliari ma nel corso della sua carriera ha fatto vedere buone doti difensive, mentre Rizzo è una buona promessa del calcio nostrano che speriamo Rossi sappia far sbocciare. Le priorità a questo punto riguardano senz’altro l’attacco, reparto da rifondare in toto. Sulla lista dei partenti ci sono Cacia, Acquafresca e Bianchi, e finché almeno due di loro non troveranno una nuova maglia da vestire, difficilmente potrà arrivare qualcosa di nuovo sotto le due Torri. L’ obiettivo numero uno di Corvino in attacco sembra essere uno tra Okaka, Abel Hernandez e Defrel, tre attaccanti che per una neopromossa vanno più che bene. Non dimentichiamoci infatti della girandola di nomi che accompagnava le nostre letture sotto l’ombrellone le scorse estati, abituati come eravamo a spendere poco e male. 

Come ho più volte ripetuto nel corso delle ultime settimane, questa sarà l’estate della svolta. Corvino e Saputo dovranno gestire – e sono sicuro lo faranno alla perfezione – una discreta somma di denaro per rilanciare un club voglioso di riscatto. Dall’altra parte poi, e passiamo al discorso relativo alla preparazione, Delio Rossi dovrà formare sia fisicamente che mentalmente un gruppo costituito da giovani ed esperti, che si affaccia forse per la prima volta, da diversi anni a questa parte, in serie A con la voglia di rimanerci per sempre. Io scelgo come al solito la via dell’ottimismo, citando Clive Stables Lewis, filologo e scrittore britannico del XX secolo: “ Davanti a noi stanno cose migliori di quelle che ci siamo lasciati alle spalle.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy