E’ il momento di onorare la stagione

E’ il momento di onorare la stagione

Di Alessandro Reni

Dopo la vittoria con due reti di scarto ai danni del Genoa al Dall’Ara, il Bologna può considerarsi praticamente salvo. Non al 100%, ma sono dettagli di poco conto. Dubito, o almeno ritengo alquanto improbabile, che i rossoblù, giunti a questo punto, si riducano a complicarsi la vita ulteriormente; anche se la salvezza risulta quasi consolidata, sappiamo che la squadra felsinea non è nuova a sorprese negative, oltre che inaspettate. Attenzione, però, alla ripresa del Palermo: in quest’ultima giornata i rosanero sono riusciti ad imporsi su un Frosinone il quale, in seguito a questa sconfitta, ha un piede poggiato sulla serie cadetta; al prossimo confronto, il team di Ballardini incontrerà la Sampdoria, che ha gli stessi nostri punti in classifica, e, secondo me, non è escluso che i siciliani riescano a strappare un risultato positivo contro i ragazzi allenati da Montella, nonostante i tre recenti successi consecutivi da parte dei blucerchiati. Per il Verona, invece, la discesa in Serie B è ormai certa; sebbene abbia ottenuto una convincente vittoria sul Milan, gli scaligeri, a causa degli insuccessi rimediati, rispettivamente, contro Frosinone ed Empoli, hanno sancito definitivamente la propria condanna. Il Carpi è la squadra che più di tutte ha fatto un deciso passo in avanti, grazie al trionfo conseguito contro il Genoa tra le mura amiche del Braglia, il pareggio conquistato a San Siro contro i Diavoli rossoneri e, infine, i tre punti raccolti nella partita con l’Empoli(che sarà l’avversario del Bologna nella prossima gara di campionato), anche questa giocatasi all’interno dell’impianto modenese.

Insomma, non che mi piaccia riportare l’attuale situazione degli altri club in lotta per salvarsi, ma reputo equo sottolineare che, seppure il Bologna, reduce da un’importante vittoria frutto di una buona gara disputata contro il Grifone, sia tornata a navigare in acque (apparentemente) tranquille, ciò non significa che debba distogliere l’attenzione sulle squadre poste dietro. Indubbiamente i tre punti di domenica hanno contribuito a ritrasmettere serenità all’ambiente bolognese, vittima del profondo malumore, percepibile in maniera nitida, che fino alla sfida persa disastrosamente col Napoli ha regnato a Casteldebole. Gli uomini di Donadoni, domenica primo maggio, si troveranno di fronte un Empoli già piuttosto sazio e che non dovrebbe avere più niente da chiedere alla sua stagione (anche i toscani possono considerarsi salvi): i rossoblù dovranno giocare con molta tranquillità ma con altrettanta determinazione; la gradevole prestazione esibita durante lo scorso match dovrebbe aver infuso ai giocatori la grinta necessaria e le valide motivazioni. Mi auguro dunque che i ragazzi si impegnino a fondo per concludere dignitosamente il campionato.

Gli aspetti favorevoli riscontrati al termine della partita contro il Genoa sono, senza dubbio, le “rinascite” di Giaccherini e Floccari, in particolare quella dell’esterno aretino; il nostro numero 17, con la rete messa a segno, si è assicurato sempre di più la convocazione in Nazionale per gli Europei in Francia, mettendola, come si suol dire, in cassaforte; la punta calabrese, invece, grazie al gol che ha trafitto Perin, è salito a quota due per quanto riguarda le marcature in maglia rosso e blu(sei in tutto finora, comprendendo le quattro realizzate con la casacca del Sassuolo). Adesso sotto con l’Empoli: al Castellani spero di assistere a una partita degna da parte dei nostri, in quanto la salvezza non è ancora totalmente sicura. Avanti ragazzi!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy