Trent’anni senza vittorie in Irpinia, un Partenio caldo attende il Bfc

Trent’anni senza vittorie in Irpinia, un Partenio caldo attende il Bfc

L’ultimo successo rossoblù ad Avellino è datato ottobre 1981 quando un gol di Stefano Chiodi sancì il sacco del Partenio. Da lì in poi la vittoria non è più arrivata. 34 anni di digiuno forzato. Anzi, anche al cospetto di un Bologna competitivo i lupi di Irpinia hanno sempre fatto valere il fattore campo. Perse anche il Bologna di Arrigoni uno a zero nell’anno dell’ultima promozione e il Bfc è uscito con le ossa rotte all’andata (sempre per una rete a zero) con marcatura del desaparecido Pozzebon. In quella partita i rossoblù finirono in nove con le espulsioni di Matuzalem e Ceccarelli (quest’ultimo cacciato anche al ritorno). Attenzione dunque all’agonismo dell’Avellino che può portare a provocazioni e a perdere le staffe. Si preannuncia un ambiente incandescente questa sera, anche per il sold out che registrerà il Partenio nonostante la chiusura della Curva Nord per mancanze strutturali. La società irpina ne aveva chiesto la riapertura ma la Prefettura ha dato responso negativo. Saranno più di diecimila i tifosi di casa mentre in tanti rimarranno fuori proprio per la chiusura di un settore dell’impianto. Oltre a tutto questo c’è la atavica propensione del Bologna a ciccare gli scontri diretti. Tra le semifinaliste, i rossoblù hanno battuto solo il Pescara all’andata quando sulla panca c’era ancora Baroni. Con il Vicenza un pari e una sconfitta, idem con l’Avellino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy