Parla l’agente di Destro: “Mattia vuole restare nella capitale, si sente un calciatore della Roma”

Parla l’agente di Destro: “Mattia vuole restare nella capitale, si sente un calciatore della Roma”

Aveva lasciato la capitale a gennaio, quando Galliani si era presentato sotto casa sua per convincerlo a seguirlo al Milan e quando la Roma aveva accettato di prestare il giocatore per soli 500.000 euro. Mattina Destro, sentendo che i giallorossi erano più che intenzionati a lasciarlo partire, si è tolto di dosso quella maglia con la quale aveva realizzato complessivamente 29 reti con 5 di queste messe a segno nell’ultima stagione in sole otto partite giocate da titolare.

Da Roma verso Milano. Sotto la madonnina Destro si è spento, andando in rete solamente 3 volte e non riuscendo a trovare quella continuità che sperava. Ora, conclusosi il prestito, l’attaccante è pronto al rientro nella capitale, si sente un giocatore della Roma ed è pronto a riabbracciare quell’ambiente in cui tanto aveva fatto bene con la speranza di poter iniziare una seconda esperienza nella città capitolina. Destro torna alla Roma e vuole restarci. La volontà della punta è chiara, quella della Roma un po’ meno, tanto che molte altre squadre hanno puntato gli occhi sul calciatore e stanno tenendo la situazione monitorata, Bologna compreso.   

A raccontare le sensazioni del calciatore è Claudio Vigorelli, il suo agente. 

Il procuratore parte dall’ inizio: “Quando abbiamo capito che da parte della Roma c’era la volontà di lasciarlo partire, Mattia  ha preso coscienza di questa situazione ed ha accettato la sfida al Milan. Per lui lasciare un ambiente in cui stava cosi bene non è stato facile, ma cambiare non lo ha spaventato. Con la Roma comunque non c’è stata rottura, ha sempre ottimi rapporti con allenatore, compagni e società”.

Destro vuole quindi tornare nella capitale per poi rimanerci, vuole mettersi di nuovo in gioco con la casacca giallorossa. “Mattia torna nella capitale con l’entusiasmo del primo giorno -spiega l’agente Fifa- I numeri sono dalla sua parte. Poi sarà l’allenatore a decidere. Lui ha sempre avuto il massimo rispetto per tutto l’ambiente e vuole tornare a giocare all’Olimpico, considera la tifoseria l’arma in più di questa squadra. Inoltre il rapporto con Garcia è sempre stato buono, Mattia deve molto al mister. Ricordate quell’abbraccio dopo il goal?”.

L’avventura al Milan può essere considerata un fallimento? Vigorelli la pensa diversamente. “Al Milan hanno faticato tutti gli attaccanti -spiega- è stata una stagione particolare. Comunque Mattia ha fatto 3 goal mentre Torres, considerato l’acquisto dell’estate, uno solo…”.

Nel caso in cui la Roma non volesse tenere in rosa l’attaccante, su di lui ci sarebbero molti club pronti a trattare con il procuratore. “E’ un giocatore che non ha difficoltà a trovare estimatori -afferma Vigorelli- se la Roma dovesse metterlo sul mercato non mancherebbero le squadre pronte ad accoglierlo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy