Ora si cerca l’attaccante: idea Livaja

Ora si cerca l’attaccante: idea Livaja

E’ caccia aperta all’attaccante. Dopo l’accordo con Quintero in casa Bologna ci si può concentrare maggiormente sul reparto offensivo per trovare quella punta (o quelle punte) che completino l’ossatura del gruppo. Prima e seconda punta o trequartista e prima punta. Il colombiano in arrivo è stato impiegato sia dietro le punte sia come esterno destro d’attacco, una duttilità che permetterebbe a Rossi di poter mischiare le carte, di poter cambiare modulo ed alternare più soluzioni. Per farlo, però, ci vuole qualcuno davanti, una punta di peso che possa garantire la doppia cifra.

Corvino si guarda intorno, sonda il mercato e valuta più alternative. Una di queste è rappresentata da Marko Livaja, 21enne croato talentuoso ma dal carattere non proprio docile. 

Attualmente in forza al Rubin Kazan, ha chiuso la stagione in bianco, giocando 11 partite senza mai andare a segno. Non meglio erano andate le sue esperienze italiane, precisamente a Cesena, a Milano sponda nerazzurra e a Bergamo. 

In Romagna approdò nel 2011 giocando solamente 3 partite e non trovando la via goal, all’Inter (2012-13) sei partite di campionato giocate zero reti messe a segno. Meglio andò in Europa League dove trovò la rete 4 volte. Durante il campionato 2013-2014, giocato con la maglia dell’Atalanta, mise a segno 4 reti in 31 match. 

Della parentesi bergamasca si ricorda soprattutto l’episodio del litigio durante un allenamento durante il quale Livaja colpì con un pugno il compagno Radovanovìc dopo uno scontro di gioco. In seguito a questo avvenimento la società decise di sospenderlo non convocandolo per la partita seguente.

Il nome del calciatore è finito sul taccuino della società rossoblù anche in virtù dell’economicità dell’affare: Livaja pare pronto a tornare in Italia a prezzo basso, il suo ingaggio si aggira intorno ai 200 mila euro con premi a rendimento e il club Russo sembra disposto a lasciarlo partire anche a costo zero, nonostante l’abbia pagato 5 milioni un anno fa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy