Matri e Niang, due piste difficili (per ora)

Matri e Niang, due piste difficili (per ora)

di Manuel Minguzzi

Galliani li ha dichiarati incedibili, considera Matri e Niang due punte centrali da utilizzare come riserva di Bacca e Luiz Adriano. Sappiamo però come il Milan punti al grande ritorno di Ibrahimovic, un arrivo che toglierebbe ogni possibilità di campo sia a Matri che a Niang, fermo restando che l’attaccante di colore avrebbe più possibilità di giocare potendo essere schierato seconda punta. Ecco dunque che i due, sul finire del mercato, potrebbero diventare accessibili, o almeno finire definitivamente nella lista dei cedibili. Soprattutto Matri che non è intenzionato a vivere una stagione da comprimario, un conto è farlo alla Juve finalista di Champions, un altro in un Milan ancora da decifrare. E poi c’è l’Europeo, un obiettivo che tanti attaccanti sognano. Il Bologna tiene monitorata la pista, sa che tra qualche settimana potrebbe esserci lo spiraglio così come sa che affrontare l’ingaggio da 2.5 milioni di Matri è impossibile. In questo caso potrebbe dare una mano il Milan, anche se l’ipotesi è difficile la società rossonera potrebbe sempre decidere di facilitare la cessione di un giocatore che rischia, con l’arrivo di Ibra, di non rientrare più nei piani. Anzi, ieri Matri è entrato a 5 secondi dal fischio finale, nemmeno il tempo di effettuare una corsetta. Occorre attendere, anche perché i rossoblù dovranno cercare di piazzare qualche esubero in avanti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy