Il nuovo Dall’Ara: meno posti, mix zone e curva San Luca

Il nuovo Dall’Ara: meno posti, mix zone e curva San Luca

Il Comune e l’assessore allo sport Luca Rizzo Nervo hanno dato una mano al Bologna, i documenti per il via libera al restyling dello stadio sono pronti, preparati e messi sul tavolo in non più di dieci giorni. Una vera e propria task force comunale che permette al club rossoblù di poter dare il via ai lavori appena possibile.

Il cantiere dovrebbe essere allestito dopo la fine dei concerti estivi, l’ultimo dei quali sarà quello di Jovanotti l’8 luglio.

Il Dall’Ara sarà rimodernato dando un’occhiata al passato. Tra i lavori di ristrutturazione, infatti, c’è anche quello della riduzione dei posti a sedere, capienza che tornerà ad essere quella dei livelli di fine anni ’80. Nella prossima stagione, quindi, i posti a sedere scenderanno dagli attuali 38.279 a 28mila circa. Tale progetto sarà realizzato coprendo l’anello costruito in occasione dei Mondiali con appositi teloni di plastica, l’idea è quella di coprire tutti i settori del campo, curve comprese. I teloni serviranno anche a incassare qualche investimento in più in quanto su di questi si potranno stampare pubblicità, slogan, scritte e immagini. 

I lavori all’impianto di via Andrea Costa riguarderanno anche altri interventi importanti e la spesa totale si aggirerà intorno ai 4 milioni euro. Di centrale importanza è il consolidamento della Curva San Luca, settore chiuso da più di una stagione e che dovrebbe tornare aperto per l’inizio del prossimo campionato. Si valuterà invece la Bulgarelli, la quale di solito viene riempita in ogni ordine di posto e che potrebbe restare dell’attuale capienza. Il progetto prevede poi l’allargamento e il miglioramento dell’area hospitality, con la creazione di una mix zone per tv, radio e giornalisti. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy