Giaccherini, nodo ingaggio. La trattativa prosegue

Giaccherini, nodo ingaggio. La trattativa prosegue

di Manuel Minguzzi

Si attende che il patron del Sunderland Short prenda una decisione concreta su Emanuele Giaccherini. Innanzitutto occorre capire a quale formula di cessione il Sunderland aprirà la porta, la differenza tra prestito gratuito ed oneroso cambia prospettiva economica su una operazione che per il Bologna rischia di diventare troppo onerosa. Un prestito oneroso indurrebbe il club rossoblù a chiedere al Sunderland un sostanzioso contributo sull’ingaggio del calciatore, altrimenti Pantaleo Corvino dovrà cercare di limare con l’entourage di Giaccherini le attuali cifre annuali (circa 2 milioni di euro). La volontà del calciatore di vestirsi di rossoblù può fare la differenza, sia per facilitare la trattativa sia per trovare un accordo sull’ingaggio. Ieri sotto questo fronte è stata una giornata molto intensa con continui contatti tra le parti per cercare di avvicinare la fumata bianca. Anche in questo caso, come successo per Destro, se si registrano incessanti colloqui per definire la trattativa significa che è volontà delle parti arrivare ad una conclusione positiva dell’operazione. Di sicuro i tempi si stanno allungando e diventa difficile chiudere in tempo per la partita si sabato, a meno che nella giornata di oggi, in cui è attesa la decisione di Short, la trattativa non subisca l’accelerata decisiva.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy