Attacco: ora servono una spalla (e un’alternativa) per Destro

Attacco: ora servono una spalla (e un’alternativa) per Destro

Ore decisive per il destino di Marco Borriello. L’attaccante 33enne, attualmente svincolato, sembra fare gola a molti club della Serie A: nonostante sia reduce da un paio di stagioni davvero deludenti, Borriello rappresenta un profilo accattivante per molti, soprattutto perché l’ex giocatore di Genoa e Roma sembra disposto ad accettare proposte decisamente al ribasso rispetto al passato, pur di rimettersi in gioco. Carpi, Chievo e Bologna sono le squadre che sembrano seguire da più tempo e con più attenzione questa pista, con i biancorossi che, dopo aver perso Gilardino (vicinissimo al Palermo) sarebbero pronti a buttarsi a capofitto su di lui. Sulla punta partenopea, nelle ultime ore, sembra essersi mossa anche Lazio, alla disperata ricerca di una punta dopo gli infortuni in serie di Djordjevic e Klose; una pista comunque complessa, soprattutto per le condizioni fisiche attuali di Borriello, che non sarebbe il giocatore già pronto che farebbe comodo ai biancocelesti.

Nei piani di Corvino, comunque, Borriello dovrebbe essere l’alternativa – più che la spalla – di Destro. Nei prossimi 12 giorni, il ds salentino dovrà scegliere il profilo giusto da affiancare al nuovo bomber del Bologna. Se Falco partisse come titolare, probabilmente l’attenzione di Corvino si poserebbe su giocatori “alla Eder” (la trattativa per l’italo-brasiliano pare comunque parecchio complicato) oppure “alla Ilicic”, insomma su un attaccante capace di disimpegnarsi anche partendo da posizione più esterna. Se invece gli ultimi giorni di mercato dovessero regalare al Bologna un vero trequartista, allora potrebbero arrivare a Bologna anche giocatori come Abel Hernandez o Robert Beric (che stasera sarà impegnato nell’andata dei preliminari di Champions League con il suo Rapid Vienna), più vicini a Destro come caratteristiche.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy