4-3-1-2 confermato, Krsticic trequartista

4-3-1-2 confermato, Krsticic trequartista

~Il dato chiaro emerso durante la partitella di oggi contro gli Allievi al Dall’Ara è il passaggio alla difesa a quattro. La più probabile sembrerebbe essere quella composta da Ceccarelli, Gastaldello, Maietta e Morleo. Poi è ovvio che il mister può decidere di mischiare le carte soprattutto con il rientro di Masina impegnato oggi (45 minuti per lui) con la B Italia. Primo tempo poco indicativo con un 4-3-1-2 sperimentale composto da Sarr; Mbaye, Oikonomou, Ferrari, Paramatti; Garics (mezzala) Perez, Scalini; Laribi; Troianiello, Acquafresca. Nessuna particolare indicazione se non un Da Costa – schierato con gli Allievi – autore di una strepitosa parata su Laribi. Pimpante Acquafresca, in rete con un tiro deviato e autore di una rovesciata alquanto spettacolare.

Nel secondo tempo probabilmente la formazione che scenderà in campo sabato. Ancora 4-3-1-2 con Krsticic schierato trequartista dietro la coppia Mancosu-Sansone. In mediana, Matuzalem, Buchel (apparso più incisivo e in forma) e un Bessa decisamente  sottotono. In quel ruolo di mezzala destra potrebbe giocare Casarini oggi fermo per una botta rimediata a Brescia. La sensazione è che il brasiliano lascerà il posto se l’ex Lanciano starà bene. Discrete cose messe in mostra da Krsticic che appare più a suo agio dietro le punte piuttosto che mediano in un centrocampo a cinque. Lopez durante la partita ha poi dato indicazioni alla coppia d’attacco che ha cercato di trovarsi ed intendersi come non è successo invece al Rigamonti. Qualche passo avanti sembra esserci anche perché potrebbero di nuovo giocare Sansone e Mancosu con un Cacia a bordo campo a svolgere esercizi fisici con il preparatore. Qualche discreto fraseggio si è visto, in occasione di una delle reti (6-1 il finale) bel cross di Sansone – di destro – per la stoccata al volo a centro area di Krsticic. Il serbo ha poi infilato una buona palla in verticale per Mancosu poco dopo, il destro dell’attaccante si è infilato sotto il corpo di Sarr. Per l’ex Trapani due gol messi a segno, uno saltando il portiere e depositando in rete. La sensazione è che l’undici iniziale coinciderà molto con quello visto oggi, anche se da Lopez ci si può aspettare di tutto; pure che mischi le carte all’ultimo secondo. Al momento, le indicazioni ci danno questa come possibile formazione: Da Costa, Ceccarellli, Gastaldello, Maietta, Morleo; Bessa (o Casarini) Matuzale, Buchel; Krsticic; Sansone, Mancosu. Vedremo se da qui a sabato qualcosa cambierà. A bordo campo presenti Di Vaio e Corvino, l’ex capitano prima del secondo tempo si è fermato a parlare con Ceccarelli, Morleo e Maietta, quest’ultimo poi ha salutato il direttore sportivo. Il clima appare tutto sommato disteso. Presenti  sugli spalti Paramatti (il figlio ha concluso anzitempo per un risentimento muscolare) e Jonathan Binotto. A partitella conclusa Sarr si è fermato per proseguire l’allenamento parando dei tiri dalla distanza sotto gli occhi del mister che nel frattempo ha avuto un colloquio amichevole con il club manager. Presenti sugli spalti circa 400 tifosi, tra sole e temperature gradevoli la squadra lavora per battere lo Spezia e riprendere la marcia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy