Virtus vincente a Rimini. Valli: “Vittoria di chi lavora duro”

Virtus vincente a Rimini. Valli: “Vittoria di chi lavora duro”

E’ solo preseason, si tratta semplicemente di amichevoli, ma vincere fa sempre piacere. La Virtus porta a casa il trofeo di Rimini dopo aver battuto Pesaro in semifinale e i padroni di casa di Rimini nella finalissima. Vunere rimaneggiate, senza sostanzialmente i lunghi titolari ad eccezione di Mazzola e Odom con Valli che decide così di premiare i giovani. Il coach viene ripagato, infatti i vari Oxilia, Vercellino e Varrone si sbattono contribuendo in maniera tangibile alla vittoria finale, soprattutto dopo le fatiche di sabato in cui la Virtus ha avuto non poche difficoltà a battere Pesaro. La finale ha portato alla ribalta anche Rod Odom, l’ala in questa preseason alterna buone cose ad altre decisamente meno e dopo la semifinale tutt’altro che perfetta, l’americano si è riscattato con vigore portando in dote 16 punti contro Rimini. 69-63 il finale, migliori marcatori proprio Odom e Fontecchio, chiamato nel 2016 alla consacrazione come ala piccola titolare. I segnali che l’abruzzese sta mandando sono confortanti. Soddisfatto al termine della gara anche Giorgio Valli: “Eravamo stanchi dopo la semifinale – ha ammesso Valli – ma siamo riusciti a dividere minutaggi e i nostri giovani ci hanno dato una mano a vincere. Questo torneo è il premio di chi si impegna tanto in palestra”. Capitolo infermeria. Pittman verrà rivalutato oggi, per Cuccarolo saranno invece necessari altri dieci giorni prima di poter iniziare a lavorare con la palla.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy