Virtus, si programma il futuro: il punto fermo è Valli

Virtus, si programma il futuro: il punto fermo è Valli

Con ogni probabilità la Virtus ripartirà da una delle colonne portanti: Giorgio Valli. Il tecnico, riconfermato dopo il finale della scorsa stagione, sarà la base imprescindibile della Virtus del futuro. Non ci sono solo i risultati a parlare chiaro, ma anche il lavoro quotidiano del coach alla costruzione di una squadra partita tra tante incognite ma che strada facendo ha saputo guadagnarsi la fiducia del pubblico. C’è poi il miglioramento personale e costante di alcuni giocatori che Valli è riuscito a far crescere sia dal punto di vista tecnico che mentale. Un aspetto fondamentale questo, perché è alla base del rilancio virtussino c’è anche un settore giovanile all’avanguardia e con alcuni elementi dal futuro roseo. Uno di questi è Oxilia, visto lunedì nel derby Under 19, ma anche i vari Cattapan, Zani, Nikolic e Penna. Tutti elementi che sotto la gestione Valli possono migliorare e maturare tanto. Non solo giovanili, perché la Virtus punta a costruire un progetto basato sulla progettualità e la continuità, probabile dunque che una buona parte dell’attuale roster possa essere riconfermato, partendo dal capitano e bomber Allan Ray.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy