Virtus: in un anno dal -2 alla rinascita

Virtus: in un anno dal -2 alla rinascita

In casa Virtus è passato più o meno un anno dal giorno della penalità, un – 2 in classifica dal quale è partito il processo di rivoluzione che ha visto la V-nera riuscire a rialzarsi in circa un anno. Fondamentale è stato il ruolo di Alessandro Covetti, il nuovo consigliere con delega alle aree gestionale, organizzativa e comunicazione/marketing. Come riporta Stadio, si è proceduto ad abbattere alcuni costi in modo da far confluire il maggior numero possibile di risorse sulla prima squadra. Non solo Covetti, anche Valli si è rivelato decisivo oltre che sul campo, anche sul mercato, che ha deciso di prendere in mano personalmente, andando a risparmiare così sullo stipendio del ds Bruno Arrigoni. Successivamente nel mese di marzo è stato annunciato l’aumento di circa il 25% del budget della squadra grazie alle politiche messe in atto e a un numero sempre maggiore di sponsor. La Macron ad esempio continuerà ad essere lo sponsor tecnico della squadra fino al 2020. Si tratta di un processo lungo quello intrapreso dalla Virtus che non ha riscosso il consenso di tutti subito, ma che ha dimostrato già dopo un solo anno di aver operato sapientemente arrivando ad allestire una rosa giovane, con giocatori di ottimo livello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy