Virtus, addio ai playoff, Ramagli: “Schiacciati dalla pressione”

Virtus, addio ai playoff, Ramagli: “Schiacciati dalla pressione”

V Nera sconfitta duramente a Reggio e fuori dai playoff

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Serata amara per la Virtus che dove due anni fa lasciò categoria, ieri sera ha lasciato i playoff. Contro una squadra che nulla aveva da chiedere al campionato, se non proprio fare lo sgambetto ai bolognesi, la V gioca la più brutta partita della stagione steccando il match che poteva salvare l’annata. Il 104-99 non è veritiero, perché Reggio Emilia è stata sempre avanti fin dai primi minuti, scavando più volte un solco anche di 21 punti sul 42-21 del secondo quarto. Difesa inesistente della V che aveva saputo rientrare a meno 4 nel terzo periodo salvo poi farsi scappare di nuovo gli avversari sull’81-63. Inutili i 32 punti di Lafayette e i 20 di Ale Gentile. Virtus nona, con Cremona che l’ha sorpassata battendo in scioltezza Capo d’Orlando che invece dice addio alla Serie A.

Ramagli: “Queste sono partite particolari in cui l’aspetto emotivo è fondamentale, noi ci siamo fatti schiacciare dalla pressione – ha affermato – Il primo tempo non riesco a commentarlo, non abbiamo trovato un leader che scuotesse la squadra anche se eravamo riusciti a rimetterla in piedi trovando in Lafayette un leader emotivo ma non gioco di squadra. Sarei rimasto sconcertato se non ci fosse stata una reazione che invece si è vista anche se poco organizzata. La sconfitta ha solo il rumore del silenzio, ma tengo a precisare che noi siamo arrivati trovando una maglia stropicciata e nascosta nel gabinetto e l’abbiamo riconsegnata sul letto stirata e profumata”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy